SEGNO ZODIACALE DEL CAPRICORNO: CARATTERISTICHE, DATE E ALTRO ANCORA
Di Debbie Stapleton

Segno zodiacale del Capricorno: caratteristiche, date e altro ancora
Tratti e panoramica del Capricorno
DATE DEL CAPRICORNO: 21 dicembre – 20 gennaio
SIMBOLO: La capra di mare
MODO + ELEMENTO: Terra cardinale
PIANETA DOMINANTE: Saturno
CASA: Decima
MANTRA: Uso
PARTE DEL CORPO: Le ginocchia
COLORI: Marrone e Cachi
CARTA TAROCCO: Il Diavolo
Segno zodiacale
Significato del segno ascendente del Capricorno
Capricorno ascendente significa che il Capricorno era il segno zodiacale che si trovava all’orizzonte orientale al momento della vostra nascita. In quanto Capricorno ascendente, siete governati dalla terra e il vostro pianeta dominante è Saturno, il pianeta delle regole, della struttura, del lavoro e della determinazione.

ESPLORA IL SEGNO ASCENDENTE DEL CAPRICORNO
Altri oroscopi giornalieri per il Capricorno
Capricorno Amore Quotidiano
22 dicembre
Capricorno Lavoro Quotidiano
22 dicembre
Capricorno Incontri giornalieri
22 dicembre
Il Capricorno, decimo segno e capra di montagna dello zodiaco, è un segno di duro lavoro. I nati sotto questo segno sono più che felici di dedicare un’intera giornata all’ufficio, rendendosi conto che probabilmente ci vorranno molti di quei giorni per arrivare in cima. Non è un problema, perché i Capricorno sono ambiziosi e determinati: ce la faranno. La vita è un grande progetto per queste persone, e si adattano a questo adottando un approccio commerciale alla maggior parte delle cose che fanno.

I Capricorno sono anche pratici, prendono le cose un passo alla volta e sono il più realistici e pragmatici possibile. Gli appartenenti al segno zodiacale del Capricorno sono estremamente dediti ai loro obiettivi, quasi fino alla testardaggine. Le vittorie, però, hanno un profumo dolce e questo pensiero da solo fa andare avanti i Capricorno.

LEGGI L’OROSCOPO DEL CAPRICORNO DI OGGI
Simbolismo e mito del Capricorno
La costellazione stellare del Capricorno rappresenta la Gatta di Mare, la cui mitologia risale alla metà dell’Età del Bronzo. I Babilonesi chiamavano la Gatta di Mare Ea, che era il dio protettore dell’acqua, della conoscenza e della creazione. Nella mitologia greca, la capra marina ha altre connessioni, tra cui la capra Amalthea che allattò il piccolo Zeus dopo che questi era sfuggito al pasto del padre Cronos. In un racconto successivo, il corno rotto di Amalthea fu trasformato nella “cornucopia” piena di doni terreni.

Il Capricorno è anche associato a Pricus, il padre di una razza di gatte marine intelligenti e onorevoli. Piscus cercò di proteggere i suoi figli, che perdevano la capacità di parlare e pensare quando si avventuravano sulla terraferma, cercando di riportare indietro il tempo per evitare questa perdita.

Alla fine dovette arrendersi a perdere tutti i suoi figli nella natura selvaggia e gli fu data una casa immortale nei cieli come costellazione del Capricorno. Questa storia di solitudine potrebbe essere l’origine della malinconia e della tristezza dell’archetipo del Capricorno.

Elemento, modo e stagione del Capricorno
Solstizio d’inverno

Nello zodiaco tropicale occidentale, la stagione del Capricorno inizia il 21 dicembre, dando inizio al solstizio d’inverno nell’emisfero settentrionale. Questo è il periodo dell’anno in cui il calore e la luce del sole sono al minimo, con la notte che supera il giorno. Da questo momento, le giornate iniziano lentamente ad allungarsi verso l’equinozio di primavera, che rappresenta il quarto e ultimo punto di snodo stagionale dell’anno. L’affinità del Capricorno per l’intraprendenza e la preparazione si riflette nelle attività dell’inverno, dove entriamo in una modalità di ibernazione e conservazione.

Modalità cardinale
Il Capricorno è l’ultimo dei quattro segni cardinali dello zodiaco, che all’inizio delle quattro stagioni possiedono tutti un’energia elementare di iniziazione e leadership. La stagione del Capricorno è l’inizio dell’inverno, in cui la luce e l’energia sono al massimo. Questa qualità stagionale definitiva è alla base della forte autorità cardinale del Capricorno e della sua natura di archetipo.

Elemento Terra
L’elemento del Capricorno è la terra, l’elemento più pesante e solido, ritenuto dagli antichi astrologi la forma più densa della materia. La terra rappresenta la struttura stessa con cui e su cui è costruita tutta la natura, senza la quale nulla potrebbe assumere una forma materiale. L’affinità del Capricorno per la leadership, l’amministrazione e la saldatura del potere materiale sono tutte affini alla struttura e alla tangibilità dell’elemento terra.

capricorno pianeta saturno
Dominio planetario del Capricorno

Domicilio di Saturno
Nell’astrologia classica, a Saturno era assegnato il dominio sia dell’Acquario sia del Capricorno. Si riteneva che il Capricorno fosse il domicilio notturno di Saturno, un segno di terra ambizioso e disciplinato che permette a Saturno di esprimere e mettere in atto le sue funzioni più severe e autorevoli. Tra queste vi sono forti capacità pratiche, produttive e organizzative.

I nati con Saturno in Capricorno scopriranno probabilmente che molte di queste capacità gli vengono naturali e facili. I nati con Saturno in Capricorno hanno in genere un innato senso del dovere e della responsabilità che applicano per ristrutturare e riordinare il loro mondo. Spesso nascono con una spiccata consapevolezza delle avversità che li circondano e sanno, a livello profondo, di essere stati creati per superare i momenti difficili.

Deterioramento della Luna
Il Capricorno è in polarità con il segno cardinale d’acqua Cancro. Governato dalla Luna, il Cancro è sensibile, protettivo ed emotivamente protettivo. Essendo innatamente intuitivo e a suo agio con la vulnerabilità, il Cancro, governato dalla Luna, è in contrasto con il Capricorno, governato da Saturno, la cui forte etica del lavoro lo porta ad essere predisposto alla realizzazione pubblica e alla severa autorità. Immaginate la Luna emotiva nel mondo secco, spartano e serio del Capricorno.

La Luna nel segno di Saturno dovrebbe compensare questo “detrimento”, essendo un po’ fuori dal suo elemento in questo ambiente riservato. Ciò può semplicemente significare che i nati con questa collocazione tendono ad avere barriere protettive intorno alle proprie emozioni e impiegano molto tempo ad aprirsi e a lasciarsi andare alla vulnerabilità.

Questa collocazione può avere un effetto saturniano sull’umore di questi nativi, rendendoli inclini ad attacchi di tristezza e depressione. Se sono stati feriti emotivamente in passato, possono anche dover affrontare temi di cinismo, il che renderà loro difficile fidarsi di nuovo. La Luna in Capricorno potrebbe impiegare molto tempo per ammettere di aver bisogno di un sostegno emotivo, poiché la stoica Capra si vanta dell’indipendenza e della fiducia in se stessa.

Esaltazione di Marte
Marte, il pianeta della forza motrice, della guerra e del combattimento, ha un posto particolarmente esaltato in Capricorno. In questo caso, la forza e la propulsione di Marte si fondono in modo unico con l’etica del lavoro ferma e determinata del Capricorno.

Questa collocazione può combinarsi per produrre grandi atleti, artisti marziali o persone con una forte mente tattica e strategica. Usano la loro forza e resistenza per raggiungere i loro obiettivi in modo ordinato e cumulativo. Questa collocazione di Marte tempera le sue qualità avventate e stabilizza la sua energia, dando a questi nativi grandi poteri di resistenza e perseveranza.

Caduta di Giove
Gli astrologi classici dicevano che Giove è esaltato in Cancro, dove può esprimere in modo unico e propizio i suoi maggiori doni di benevolenza, conoscenza ed espansione. Quando si trova nel segno opposto del Capricorno, si dice che Giove sia in caduta, il che può non rappresentare una sfida di adattamento così forte come potrebbe esserlo un detrimento, ma mette comunque la forza planetaria un po’ fuori dalla sua zona di comfort.

Giove vuole aprire opportunità e promuovere la fede e l’ottimismo, ma il Capricorno, essendo un segno di terra freddo e secco, potrebbe essere un archetipo troppo cauto e riservato per permettere all’energia di Giove di fluire liberamente.

Questo potrebbe presentarsi in questi nativi come una forma di cauto ottimismo, in cui non sono mai in grado di fidarsi completamente della loro fortuna o della sensazione che l’universo stia operando dalla loro parte. Tuttavia, le qualità entusiastiche ed effervescenti di Giove possono trasparire ugualmente e apparire come oscure o secche in questi nativi, come un modo per sopravvivere alle avversità che talvolta devono affrontare.

Casa del Capricorno
La decima casa
Nel moderno sistema astrologico dell’alfabeto a dodici lettere, ogni segno zodiacale governa una delle dodici case del tema natale. Questa innovazione è stata creata dagli astrologi psicologi per far corrispondere le affinità dei segni ai temi delle case correlate. Al Capricorno è stata assegnata la decima casa, quella dello status pubblico e della carriera, in quanto le sue ambizioni terrene sono in linea con le preoccupazioni di questa casa. Poiché il Capricorno è governato dal pianeta del tempo e della pazienza, invita ad assegnare alla decima casa una sotto-signatura analitica di Saturno.

La dodicesima casa

Nell’astrologia tradizionale si diceva che il pianeta governatore del Capricorno, Saturno, trovasse la sua “gioia” nella dodicesima casa, quella della solitudine, del confino e dell’isolamento nel tema natale. La dodicesima casa era anche chiamata dagli astrologi classici la casa del “cattivo spirito”, cioè era collegata alle ansie e ai temi oscuri che ci causano un certo grado di angoscia mentale. Questo è legato al fatto che Saturno è il pianeta responsabile delle nostre prove e dei nostri problemi più grandi, che si verificano quando ci sentiamo oppressi da pesanti responsabilità e preoccupazioni.

Di conseguenza, Saturno può esprimere “gioiosamente” le sue offerte più limitanti e scomode. La buona notizia di questa collocazione nel tema natale è che può essere collegata al tema del superamento dei nemici e, sebbene difficile, può dare al nativo un grande potere di perseveranza attraverso i passaggi più difficili della vita.

Caratteristiche del Capricorno
La personalità
I tratti della personalità del Capricorno derivano dalle sue qualità ricettive, femminili o yin, che rendono questo segno orientato alla contemplazione e all’impegno con la consapevolezza interiore. Sia nella donna Capricorno che nell’uomo Capricorno, i nati con il segno del Capricorno come ascendente, sole o luna hanno un’energia di disciplina, padronanza e determinazione nel cuore della loro personalità; un’eco della resilienza e dell’intraprendenza necessarie per sopravvivere alla stagione fredda della loro nascita.

In quanto segno cardinale, il Capricorno possiede le qualità di un realizzatore, di un costruttore e di un arrampicatore, capace di fissare e conquistare gli obiettivi più alti un passo alla volta. I nati nel segno della Gatta di Mare sono molto determinati, coerenti e affidabili. Spesso mantengono le promesse e prendono molto sul serio il loro onore e la loro reputazione pubblica.

Punti di forza
Governati da Saturno, i punti di forza principali dei Capricorno sono la perseveranza, la longevità e la padronanza di sé. Con la testa fredda e con i piedi per terra, hanno un forte potere di discernimento. Sono spesso buoni giudici saturnini del carattere e possono essere interpellati per ottenere consigli pragmatici e un verdetto equo.

Governato da Saturno, il Gatto di Mare non rifugge dall’impegno, ma lo richiede agli amici, ai soci in affari e agli amanti prima di potersi fidare completamente. Di conseguenza, il vostro amico Gatto di Mare potrebbe essere uno dei vostri più fedeli alleati, a meno che, naturalmente, non lo incrociate in un affare.
I Capricorno possono non essere alla ricerca di fama o di glamour nel senso più ovvio del termine, ma sono noti per la loro bellezza duratura e la loro eleganza classica. I nati sotto il segno della Gatta di Mare sono anime antiche che, secondo la tradizione, invecchiano al contrario. Di solito iniziano la vita con il peso del mondo sulle spalle, che imparano gradualmente a lasciare andare con il passare degli anni. L’umorismo è uno dei punti di forza più sottovalutati del Capricorno, che è un’importante fonte di resilienza.

I nativi di questo segno vedono il mondo con occhio pragmatico e sobrio, quindi hanno da tempo fatto pace con le ombre della mortalità e della fragilità umana. È con queste ombre e fragilità che cercano di ridere, sviluppando un umorismo cupo e ironico che li aiuta a sopravvivere e a resistere.

Il Capricorno ha l’istinto di valutare i picchi e le valli delle opportunità della vita e di tracciare un percorso efficiente per raggiungere la vetta di qualsiasi professione intraprenda. Mentre altri possono raggiungere l’apice prima del tempo, o entrare e uscire dall’occhio del pubblico con espedienti e colpi di scena, i Capricorno mantengono la rotta e superano i loro contemporanei costruendo un’eredità.

Spesso raggiungono la fama e i riconoscimenti più tardi nella vita, diventando famosi dopo anni di dedizione. Una volta invecchiati, diventano i nostri saggi anziani saturniani, con un sorriso negli occhi.

Debolezze
Alcune potenziali debolezze dell’archetipo del Capricorno sono radicate nei suoi grandi punti di forza. Pur essendo diligenti e determinati, possono soccombere alla miopia dei loro obiettivi, diventando testardi e implacabili. Possono imporre a tutti gli altri la stessa forte etica del lavoro che li guida, senza capire che gli altri hanno ritmi, valori ed esigenze diversi.

Il Capricorno è noto per la sua natura perspicace e giudiziaria, ma può facilmente scivolare nell’essere giudicante e non perdonare gli errori o le scelte di vita degli altri. Sebbene il Capricorno abbia un lato mistico e intuitivo, può anche essere tradizionalista e avere una vena conservatrice che non permette la flessibilità nel modo in cui lui o gli altri vivono la loro vita.

La Gatta di Mare è senza dubbio onorevole e impegnata quando è in equilibrio con se stessa e con i propri bisogni, tuttavia, se si sente insicura, può ricorrere a un’autosufficienza radicale che taglia fuori le persone dalla sua vita se non mantiene le promesse fatte. Questo può essere un importante istinto di autocura che può proteggere la Capra, sorprendentemente sensibile, dall’essere usata, ma se questo viene fatto troppo spesso in modo reattivo, può finire per isolarsi.

Il Capricorno ha bisogno di abbattere i propri muri e di permettersi di essere interdipendente con gli altri. Queste persone sono note per la loro intraprendenza e il loro fiuto per gli affari, ma se il denaro diventa troppo importante, possono diventare eccessivamente ambiziosi, materialisti e persino avari.
Potrebbero avere un trauma legato alla mancanza, magari derivante da un’educazione umile, che li induce a pensare che non avranno mai abbastanza risorse per superare l’inverno della vita. Questo può essere vero o meno, ma deve essere esaminato con lo stesso realismo che di solito li aiuta a rimanere con i piedi per terra.

Gli amici del Capricorno devono essere consapevoli del fatto che il loro compagno può nascondere il dolore o la depressione dietro una maschera di autosufficienza e di umorismo asciutto. I Capricorno spesso si vergognano di chiedere aiuto, quindi è importante offrire il proprio sostegno in modo non depotenziante per far capire loro che sono al loro fianco.

I bambini Capricorno saranno ben nutriti se non verranno caricati di troppe responsabilità e aspettative in tenera età. Anche se sembrano maturi oltre i loro anni, hanno ancora bisogno del loro tempo per giocare ed essere spensierati.

caratteristiche del capricorno

Scopo della vita e carriera del Capricorno
Mantra e scopo
La voce della disciplina, della responsabilità e dell’intraprendenza si fa sentire nel mantra del Capricorno: Io uso. Lo scopo della Capra è quello di raggiungere grandi altezze e di ottenere la padronanza materiale e personale nella vita. Con una forte capacità di leadership cardinale, si realizzerà costruendo, organizzando e amministrando sistemi e comunità che lavorano duramente verso un obiettivo collettivo.

Governata da Saturno, la Gatta di Mare è qui per costruire un’eredità e investe tempo, energia e risorse per costruire e sostenere una grande opera duratura che possa superare la prova del tempo e della storia. Mentre altri possono avere il talento di immaginare, è il Capricorno che può prendere queste visioni e imbrigliarle in una forma utilizzabile e materiale.

Tutti noi abbiamo il Capricorno da qualche parte nel nostro tema natale, quindi possiamo guardare alla casa governata dalla Gatta di Mare per trovare l’area specifica della nostra vita che affrontiamo in modo autorevole, costruttivo e disciplinato, o dove abbiamo bisogno di ricorrere a una sensibilità capricorniana per ottenere una padronanza materiale.

Il Capricorno al lavoro
La natura fredda e diligente del Capricorno lo rende particolarmente adatto alle professioni in cui deve organizzare e gestire risorse materiali e umane. Essendo un segno cardinale, devono prendere il comando in qualche modo perché il loro lavoro sia stimolante e appagante. Sono abbastanza disciplinati e indipendenti per essere imprenditori o lavoratori in proprio, ma le loro qualità di discernimento e di giudizio si prestano bene ad aiutare a tirare fuori il potenziale latente dalle persone.

Attenti al tempo ed efficienti, i Capricorno hanno bisogno di gestire in qualche modo i loro impegni, quindi potrebbero non godere di ruoli subordinati per troppo tempo. Per questo motivo, molti appartenenti a questo segno si costruiscono un’attività in proprio, dove possono comandare e stabilire nuovi standard di eccellenza nei loro settori.
Si prefiggono naturalmente degli obiettivi personali e si tengono allo stesso standard elevato, per cui ogni lavoro che intraprendono lo fanno con orgoglio. A questo punto potrebbe essere ovvio affermare che questo segno ama lavorare. Periodo. È qui che di solito si trova il vostro Gatto di Mare, impegnato a svolgere le proprie mansioni.

I ruoli amministrativi e organizzativi di ogni tipo sono il dominio naturale dei Capricorno. Sono dei manager d’azienda naturali, in grado di supervisionare qualsiasi cosa, dalla costruzione alla produzione e allo sviluppo del territorio.

Grazie alle forti doti di leadership e alle tendenze saturniane, i Capricorno assumono spesso ruoli nel governo e nella finanza. Possono essere molto attivi nella legge e nella politica, come leader, funzionari e giudici. Anche i ruoli bancari, contabili ed economici sono tipicamente capricorniani.

Saturno, il governatore del Capricorno, ha legami con la dodicesima casa dell’isolamento e delle istituzioni, che collega questi nativi a ruoli amministrativi in ospedali, scuole e strutture carcerarie. L’archetipo capricorniano si presta bene a diventare preside, direttore e capo del personale sanitario e medico.

Il Capricorno ha un lato creativo, che può emergere in molte forme di arte e artigianato costruttivo e dimensionale. Alcuni esempi sono i designer grafici, gli architetti, i falegnami e i costruttori.

Questi nativi possono avere un innato senso dello spazio e dell’ordine, con una mente disciplinata e tecnica. Questo potrebbe esprimersi bene in lavori come designer civici e industriali e in vari ruoli come urbanisti.
Grazie all’innata sensualità della terra e al legame con il corpo, i Capricorno hanno un lato di loro che si divertirebbe a svolgere professioni curative. Potrebbero essere ottimi massaggiatori e consulenti di stile di vita e, grazie all’affinità saturniana con le ossa, potrebbero anche essere dei chiropratici e degli osteopati.

La vita di duro lavoro e di sopravvivenza della Gatta di Mare può trasformarli in grandi narratori, comici e intrattenitori. Non vanno trascurati come artisti: alcuni dei più grandi attori, cantanti, scrittori e pittori hanno il Capricorno in primo piano nel loro tema natale.

Compatibilità del Capricorno
Quando si tratta di esplorare la compatibilità generale in astrologia, è importante considerare molti elementi planetari oltre al segno solare, così come il segno ascendente e il segno lunare per raccontare l’intera storia. Detto questo, i nativi del Capricorno tenderanno ad amalgamarsi meglio con i segni d’acqua e di terra, mentre potrebbero dover lavorare di più sulle relazioni con i segni di fuoco e d’aria.

Segni di fuoco
I Capricorno, con il loro amore per il realismo e il radicamento, potrebbero trovare i segni di fuoco volatili e impulsivi i più difficili da relazionare.

Sebbene la natura fredda e riservata del Capricorno possa trarre beneficio dalla collaborazione con il calore e l’entusiasmo del fuoco, soprattutto l’Ariete, governato da Marte, potrebbe essere troppo sfacciato e testardo per armonizzarsi con il piano generale del Capricorno. Entrambi sono segni cardinali, il che potrebbe farli lottare per la leadership e il controllo. Tuttavia, rispetteranno la forza e l’indipendenza dell’altro, ma potrebbero doverlo fare a distanza.

Sagittario e Capricorno sono segni adiacenti, il che significa che non hanno nulla in comune dal punto di vista modale o elementare. Questa accoppiata è come unire il guru con il presidente: possono collaborare alla stessa visione, ma avranno ruoli e valori molto diversi. Ognuno di loro ha qualcosa di cui l’altro ha bisogno, ma non lo ammetterà mai.

Il Capricorno e il Leone, inoltre, non hanno nulla di elementare o modale in comune e quindi potrebbero avere difficoltà a relazionarsi e a legarsi sentimentalmente a lungo termine. Il Leone può essere la star e il Capricorno il talent manager. Apprezzano le diverse nature dell’altro, ma alla fine potrebbero trasformarsi in colleghi di lavoro.

Segni d’aria
I segni d’aria sono veloci e socievoli, il che è un ottimo abbinamento per il Capricorno nel mondo del business networking, ma il Capricorno potrebbe trovare i segni d’aria un po’ troppo ventilati e mutevoli per fare affidamento su di loro.

I Gemelli e il Capricorno non hanno molto in comune, con la Gatta di mare che spesso assume il ruolo di radicamento e di organizzazione dell’energia frenetica dei Gemelli. I due potrebbero stancarsi di questa dinamica dopo un po’ e dovranno rispettare i diversi ritmi dell’altro per durare a lungo.

La Bilancia e il Capricorno possono lavorare bene insieme, essendo entrambi segni cardinali. Il mondo sociale e artistico della Bilancia può sovrapporsi in modo interessante a quello degli affari del Capricorno. Potrebbero avere una relazione pubblica molto intensa, ma alla fine il Capricorno avrà bisogno di ritirarsi per ricaricarsi in solitudine. Potrebbero anche avere stati d’animo molto diversi in momenti diversi, che dovrebbero imparare a gestire.

Il Capricorno e l’Acquario potrebbero funzionare, in quanto condividono il dominio di Saturno su entrambi i segni. Questo li collegherebbe a un livello serio, in cui conversano e discutono intensamente insieme. Il Capricorno potrebbe essere troppo realista e tradizionalista per apprezzare e fidarsi dei punti di vista astratti dell’Acquario, ed entrambi potrebbero essere troppo asciutti e riservati per far scoccare scintille romantiche.

Segni d’acqua
I segni d’acqua apportano vulnerabilità e intelligenza emotiva a una relazione con il serio e laborioso Capricorno, che è naturalmente fruttuosa e complementare.

Il Cancro è l’opposto del Capricorno e porta al Capricorno la cura e il nutrimento di cui ha bisogno. I due hanno un legame di attrazione opposta che può completare l’intero quadro o essere troppo polarizzante. Il Cancro ama creare una casa calda, mentre il Capricorno è spesso sposato con il lavoro, quindi se riescono a fondere i punti di forza dell’altro, possono contribuire a bilanciarsi a vicenda.

I Pesci ampliano le capacità ricettive del Capricorno portando consapevolezza spirituale e filosofica nelle loro vite. Si tratta di una relazione complementare che ricorda al Capricorno la sua natura ibrida e mistica. Il Capricorno porta struttura, sicurezza e sostegno al sognatore Pesci, mentre il Pesci aiuta il Capricorno a tornare in contatto con la propria anima. È un buon abbinamento se il Capricorno può perdonare l’abitudine dei Pesci di perdere la cognizione del tempo.

Lo Scorpione, governato da Marte, può portare il magnetismo sessuale in una relazione con il Capricorno, aiutandolo ad aprirsi alla sensualità e all’esplorazione. Si tratta di un abbinamento magnetico, con entrambi i segni in grado di esplorare insieme i potenti temi del potere e del mistero. Il Capricorno è uno dei pochi segni che “capisce” e apprezza veramente lo Scorpione, non essendo intimidito dalla sua natura profonda e lunatica.

Segni di terra
I segni di terra, Toro e Vergine, hanno la maggiore affinità elementare con il Capricorno, condividendo temi di stabilità, praticità ed efficienza.

Il Capricorno e il Capricorno possono fondersi facilmente, lavorando insieme per costruire un impero e conquistare il mondo, un passo alla volta. Si divertiranno anche ad essere solitari e riservati insieme. L’unico avvertimento è che se sono troppo simili, potrebbero avere lotte di potere o essere troppo indipendenti per trovare il tempo per l’intimità.

Il Capricorno e la Vergine insieme formano una coppia potenzialmente forte. Apprezzeranno la sensibilità terrena dell’altro e si divertiranno a ridere e a fare dell’umorismo fuori dagli schemi. Le loro vite e i loro approcci si integrano bene e sono compagni naturali.

Il Capricorno e il Toro condividono molte affinità e possono essere particolarmente legati dal piacere per la buona cucina, il vino e i piaceri sensuali. Il Toro attira l’amante romantico del Capricorno e la Gatta di mare apprezza la natura solidale e affidabile del Toro. I due si divertiranno sicuramente molto insieme, cosa di cui il Capricorno ha bisogno per mantenersi in equilibrio.

Salute del Capricorno
Costituzione
Nella medicina astrologica classica, quattro temperamenti erano collegati a quattro fluidi vitali e a quattro tipi di costituzione essenziali. Essendo un segno di terra, il Capricorno è associato al temperamento melanconico, inteso come freddo e secco.

Si riteneva che il temperamento melanconico fosse collegato alla milza, che filtra il sangue e sostiene l’immunità. La costituzione malinconica era anche considerata collegata a una sostanza metaforica del corpo che gli antichi medici chiamavano “bile nera”.

Questa rappresentava la tendenza della costituzione melanconica a diventare fredda e stagnante, dove le sostanze tossiche potevano accumularsi eccessivamente e non essere adeguatamente ripulite. Ciò si presta all’idea dell’astrologia medica secondo cui l’umore e la costituzione del Capricorno possono diventare troppo freddi, bloccati e tesi se non sono bilanciati dal movimento, dalla circolazione e dall’idratazione purificante.

L’antico sistema medico attribuiva a questa costituzione un ulteriore livello, derivante dal dominio di Saturno, freddo e secco, sul segno della Capra marina. Si diceva che questo aggiungesse un altro strato malinconico alla salute dei Capricorno, rendendo questa costituzione doppiamente incline alla depressione, alla secchezza della pelle e del tessuto connettivo, alla tensione e alla costrizione.

Sebbene i Capricorni tendano a essere robusti e spesso godano di una certa longevità, non dovrebbero darlo per scontato. Possono essere troppo duri per il loro bene e spingersi all’esaurimento e allo squilibrio.

Come la Vergine, il Capricorno ha bisogno di nutrimento per la terra, di Omega 3 che proteggono il cuore e i nervi, di idratazione e di routine di rilassamento per mantenere una salute ottimale. Il Capricorno ha un lato disciplinato e può essere molto bravo a curare la propria routine corporea, anche se solo per migliorare la propria produttività. Qualsiasi cosa funzioni!

Parti del corpo
Nella medicina astrologica classica, l’intero zodiaco era tracciato sul corpo umano, con il Capricorno che governava le ginocchia, la pelle e il tessuto connettivo. Essendo sotto il dominio di Saturno, tutte le strutture solide e ossee del corpo devono essere rafforzate e sostenute con minerali e integratori.
Il loro corpo, in generale, può essere soggetto a rigidità, disidratazione e inflessibilità, quindi queste vulnerabilità devono essere curate con rimedi erboristici e nutrizionali. I nativi della Gatta di Mare potrebbero aver bisogno di prendere misure preventive per evitare di sviluppare ossa porose e dovrebbero proteggere le loro ginocchia sensibili da eventuali lesioni.

Alleati erboristici
L’equiseto è una delle principali piante di Saturno ed è molto ricco di minerali e vitamine, tra cui le vitamine B, C, E, K, ma anche potassio, calcio, magnesio, ferro, zinco, rame e silice.

Di conseguenza, è eccellente per costruire ossa, denti, capelli, unghie e pelle forti. Il tè di equiseto può aiutare a migliorare la densità ossea di chi soffre di osteoporosi, a cui il Capricorno può essere soggetto. Inoltre, elimina i calcoli renali e vescicali calcificati. L’equiseto è così forte e fibroso che nell’antichità veniva usato per lucidare i metalli.

Il rosmarino è un rimedio per il Capricorno freddo, con le sue proprietà solari che offrono la medicina dell’”antipatia” per gli effetti della nascita in inverno. Il rosmarino è una pianta solare di prim’ordine, moderatamente calda e secca, e cresce in ambienti secchi e soleggiati, che sarebbero la condizione opposta al regno invernale del Capricorno.

Il rosmarino apporta calore alla testa e la sua fragranza erbacea stimolante aiuta a migliorare la chiarezza mentale e la conservazione della memoria per i Capricorni che lavorano sodo. I suoi oli aromatici possono anche essere edificanti per l’umore spesso triste o pensoso della Gatta di Mare. L’olio di rosmarino, se diluito in un olio vettore leggero, è eccellente per i massaggi, poiché il suo calore solare rilassante è molto benefico per le ginocchia e le articolazioni doloranti dei Capricorno.

L’iperico è un altro rimedio per il Capricorno, con i suoi fiori gialli e solari che sbocciano in piena estate. Le sue proprietà sono note per aiutare le articolazioni e i muscoli doloranti e doloranti quando viene trasformata in un balsamo, mentre come tè o tintura aiuta a combattere il cattivo umore e la depressione.

Capricorno esoterico

I tre decani del Capricorno
Ognuno dei dodici segni zodiacali rappresenta una fetta di trenta gradi di una fascia di costellazioni di 360 gradi che circonda la Terra. I trenta gradi di ciascun segno possono essere ulteriormente suddivisi in tre decani, o facce, di dieci gradi, ciascuno con il proprio sottoregolatore planetario, disposti intorno allo zodiaco in ordine caldeo.

Questi decani possono essere utilizzati per la definizione dei rituali magici quando si cerca di evocare e sfruttare il potere planetario di Saturno. Nello studio della personalità del Capricorno, possiamo utilizzare le facce della Gatta di Mare per mettere a punto il sapore e le sfumature dei pianeti o dei punti collocati all’interno di questi gradi decani.

Primo decano del Capricorno: Giove
I gradi da 0 a 9 del Capricorno sono governati da Giove, il che rende coloro che hanno pianeti nel primo decano potenzialmente più gioviali e amichevoli di quanto ci si potrebbe aspettare dal serio segno di Saturno. I nati con pianeti o punti in questo decano possono avere una firma in più di ottimismo e fortuna, con una parte forte del loro carattere che presenta sorprendenti qualità giupiteriane. Possono anche essere più inclini allo spirito rispetto alle altre facce della Capra.

Secondo decano del Capricorno: Marte
I gradi dal 10 al 19 del Capricorno sono governati da Marte. Si tratta dell’esaltazione di Marte, dove il pianeta della guerra e della conquista si trova in posizione potente. I nati in questa posizione possono avere a disposizione uno strato extra di forza e determinazione. In questo caso, i poteri di resistenza e di impulso sono amplificati fino a raggiungere proporzioni più ambiziose rispetto agli altri decani.

Terzo decano del Capricorno: Il Sole
I gradi dal 20 al 29 del Capricorno sono governati dal sole, caldo e sicuro. Questo porta un’accentuata qualità solare e fiduciosa all’espressione dell’ego di coloro che sono nati con pianeti o punti in questo decano. Qui vediamo i Capricorni più socievoli che hanno forti capacità di leadership e di gestione. Possono anche essere tra i Capricorni più performativi e in cerca di fama.

I Tarocchi del Capricorno
Arcani Maggiori: Il Diavolo
La carta dei Tarocchi correlata al Capricorno è la numero 15: il Diavolo. Questo simbolismo affonda le sue radici nel passato esoterico del Capricorno, dove le capre venivano utilizzate come sacrifici rituali per espiare i peccati degli uomini davanti agli dei.

Con il passare degli anni, l’associazione magica della capra è stata fraintesa e il Capricorno è stato associato all’oscurità e al male, ma ingiustamente. La connessione più sfumata che la capra ha con la nostra ombra o lato oscuro si trova nella nostra tendenza umana a cadere nei vizi, nelle indulgenze e nel materialismo, dove perdiamo la nostra libertà e diventiamo spiritualmente schiavi.

La carta del Diavolo appare per ricordarci questa tendenza, in modo che possiamo controllare ciò a cui ci siamo attaccati in modo squilibrato. Questa carta richiama la consapevolezza di ciò che è nella nostra ombra e che controlla le nostre abitudini e percezioni. A volte pensiamo di avere tutto sotto controllo, ma dobbiamo essere onesti, coraggiosi e scavare più a fondo per guarire ciò che è stato trascurato.

Arcani minori
2, 3 e 4 di Pentacoli
Negli Arcani Minori dei Tarocchi, il seme dei Pentacoli, noto anche come Monete o Dischi, è associato all’elemento terra. Qui vediamo i tre decani del Capricorno assegnati al 2, 3 e 4 di Pentacoli, carte associate all’inizio del ciclo materiale. Queste carte del Pentacolo ci aiutano a concentrarci sullo sviluppo e sul raggiungimento dei nostri bisogni terreni in forme tangibili di salute, ricchezza e creatività.

2 di Pentacoli: Giove in Capricorno
Il 2 di Pentacoli corrisponde al primo decano o faccia del Capricorno. Porta con sé la sotto-signatura di Giove e nel Libro di Thoth era indicata come la carta del “Cambiamento”.

Questa carta raffigura il simbolo dell’infinito, mentre la figura tiene in equilibrio due monete. Ciò allude alla scoperta che le risorse perpetue possono essere coltivate e generate applicando abilmente i semi di ricchezza che abbiamo. Il giocoliere ci ricorda anche di bilanciare le nostre priorità e i nostri valori quando decidiamo dove investire le nostre risorse e la nostra consapevolezza.

La carta “Cambiamento” rappresenta “l’armoniosa interazione dei quattro elementi in costante movimento” e che la carta è “l’immagine dell’universo manifesto completo, nel rispetto delle sue dinamiche…” (Libro di Thoth).

3 di Pentacoli: Marte in Capricorno
Il 3 di Pentacoli corrisponde al secondo decano o faccia del Capricorno. Porta la sotto-signatura di Marte, potente e motivata, e nel Libro di Thoth era indicata come la carta del “lavoro”. Questa carta raffigura una scena in cui si sta iniziando a implementare nuovi piani, abilità e risorse. C’è anche un elemento di collaborazione in questa carta, rappresentato dalle figure, che ci ricorda che è parte integrante del raggiungimento dei nostri obiettivi.

La carta “Lavoro” raffigura “la costituzione materiale dell’idea dell’universo, la determinazione della sua forma di base” e mostra l’impulso di Marte imbrigliato nel modo in cui “la sua energia è costruttiva, come quella del costruttore o dell’ingegnere…” (Libro di Thoth).

4 di Pentacoli: Sole in Capricorno
Il 4 di Pentacoli corrisponde al terzo decano o faccia del Capricorno. Porta la subfirma radiante del Sole e nel Libro di Thoth era indicata come la carta del “Potere”. Il numero 4 è un numero stabile che rappresenta il consolidamento, ma mette in guardia dalla stagnazione. La moneta deve continuare a fluire per continuare a generare, ma la figura della carta sta iniziando ad affezionarsi e a pensare di non lasciare andare le sue risorse in crescita.

Questa carta ci aiuta a esaminare il nostro rapporto con la materialità e ci guida nell’equilibrio tra il non aggrapparsi troppo alla ricchezza, ma allo stesso tempo non spenderla in modo sconsiderato.

La carta “Potere” raffigura “l’idea generatrice… esposta nel suo pieno senso materiale”. (Libro di Thoth)

“Iscriviti al mio Canale Telegram”
per non perdere il prossimo articolo gratuito

"La Bibbia dei Tarocchi"

...da 0 a cartomante gitana...

scopri subito i segreti dei Tarocchi !

“dopo il successo in USA, ora anche in lingua Italiana
la raccolta più completa sui Tarocchi”

Edizione Bundle
7 Libri in 1

la bibbia dei tarocchi

Edizione Lite
3 libri in 1

tarocchi e arcani mock up

scopri come partire da 0 a conoscere in modo facile e veloce
gli Arcani Maggiori e Minori dei Tarocchi…
Impara gli schemi di lettura più avanzati
con + di 70 modelli da seguire…
Diventa una VERA CARTOMANTE esperta senza Rivali
con la lettura degli Archetipi e i segreti delle Janare Napoletane…
… E molto, molto altro Ancora!

 ottieni subito il nuovo video-corso di
“introduzione ai segreti dell’esoterismo”

del valore di 297€
Gratis!

social

disclaimer

Templum Dianae è un sito di natura Hobbistica – dilettantistica, con il solo scopo di fornire un servizio di intrattenimento, senza l’intenzione di voler fornire consulti e indicazioni di parere medico o finanziario.

Le informazioni all’interno di questo sito sono a solo scopo informativo ed enciclopedico, e potrebbero non rappresentare il pensiero dell’autore.

L’autore declina ogni responsabilità per l’eventuale uso scorretto ed irresponsabile del materiale all’interno del sito.

“Templum Dianae” in all Languager
are all intellectual property of
Giovanni da Rupecisa