Teogonia di Esiodo

Benvenuta e Benvenuto,
in questo nuovo articolo di “Templum Dianae” totalmente Dedicato alla studio approfondito della Teogonia di Esiodo, una delle opere più importanti della Grecia Antica, sia nel suo valore Spirituale, Antropologico e Storico.

Io sono Giovanni e in questo articolo tratto dal mio libro “La Teogonia di Esiodo – la nascita degli Dei” troverai la fonte online più dettagliata, facile da leggere e densa di valore a tua disposizione per approfondire tutto quello che devi conoscere su questa opera come :

  • la Biografia completa di Esiodo, le sue opere e i suoi “poemi”
  • il riassunto e la Parafrasi alla Teogonia di Esiodo
  • un testo introduttivo alla Teogonia di Esiodo in pdf
  • …e molto altro!

Se vuoi sapere di più sulla Teogonia, continua a leggere per approfondire subito tutto quello che devi conoscere su questa Opera!

Busto di Esiodo scolpito in pietra che scrisse la Teogonia
Busto di Esiodo da Ascra

La nostra cultura contemporanea, passando dalle mostre museali fino agli spettacoli televisivi, è permeata di elementi della cultura appartenente all’evo antico: sono moltissimi i i Riferimenti agli Antichi Romani, agli Etruschi o ai Greci.

un elemento molto importante comune a queste tre culture, non è solo il dominio politico-culturale dell’area Mediterranea, ma la condivisione di elementi socio antropologici (usi e costumi) e Teurgici (la Religione la spiritualità).

https://www.templumdianae.com/wp-content/uploads/2020/07/poseidone.jpg

Tra questi ovviamente spiccano il Pantheon, i miti e le leggende del mondo Antico, passando per le imprese di Heracle o Hercules , sino ai miti che parlano delle Divinità dell’ Antica Grecia.

Ad oggi i testi a noi pervenuti sono molto pochi e spesso frammentari, tuttavia se volessimo identificare un testo, quasi di riferimento, che parla delle Divinità dell’antica Grecia, possiamo identificare quel Testo nella Teogonia scritta da Esiodo da Ascra, poema denso di valore storico culturale e spirituale per la società e la cultura di tutto il mediterraneo!

La Teogonia di Esiodo  è un poema mitologico Greco, o meglio è “IL” poema mitologico Greco, in cui viene enarrata la storia e in particolare la genealogia nonché la genesi degli Dei classici; dal Χάος (chaos) sino alla supremazia Olympica di Zeus.

 I 1022 esametri che compongono il ciclo Teogonico, forse primo tra i cicli che
compongono il “ciclo Epico”, sono datati intorno VIII -VII secolo a.C; tramandati
dalle opere medioevali Bizantine, vengono principalmente attribuiti a Esiodo,
poeta Greco di Ascra, ritenuto a seconda della tesi, precedente o contemporaneo
allo stesso Omero.

Il Poema mitologico Greco e il Ciclo Epico

Il Ciclo epico da attribuire a Callimaco di Cirene raccoglie tutti i cicli di poemi epici (quasi completamente perduti, tranne quelli omerici e esiodeo, e pochi frammenti di alcuni altri) composti in lingua greca, dai cosiddetti poeti ciclici, e databili tra l’VIII e il VI secolo a.C., ma basati su una tradizione orale molto più antica.

Il “poema Mitologico” è un poema – un componimento in versi che si discerne dalle altre opere poetiche per la lunghezza che concerne al suo interno immagini fruttate dalla venerazione per Figure divine come gli Dei o Semidivine come gli Eroi.

il Mythos

https://www.templumdianae.com/wp-content/uploads/2021/06/deco-2.png

Le più antiche attestazioni della “mitologia” greca corrispondono ai poemi “omerici” e alla Teogonia di Esiodo, ambedue questi contesti di letteratura sacra si contraddistinguono per un preciso incipit che richiama l’intervento delle “Muse” (Μοῦσαι, -ῶν).

Le Muse sono le dee che rappresentano l’ideale supremo dell’Arte, create da Zeus secondo il volere degli altri dei.

L’arte va intesa come una visione chiara su tutte le cose, terrestri e divine. Esse “possiedono” i poeti; questi sono entheos (ἔνθεος “pieni di Dio”), . Essere entheos, è una condizione che “il poeta condivide con altri ispirati: i profeti, le baccanti e le pitonesse”

il termine “mito” μῦθος, mýthos possiede in Omero ed Esiodo il significato di “racconto”, “discorso”, “storia”, Un racconto “vero”, pronunciato in modo autorevole perché “non c’è nulla di più vero e di più reale di un racconto declamato da un vecchio re saggio»”

Nella Teogonia è μύθος ciò con cui si rivolgono le dee Muse al pastore Esiodo prima di trasformarlo in “cantore ispirato”.

Le Muse, dunque, sono le dee che donano agli uomini la possibilità di parlare secondo il vero, e, figlie di Mnemosýne (Μνημοσύνη), la Memoria, consentono ai cantori di “ricordare” avendo questa stessa funzione un valore religioso e un proprio culto.

il Logos

https://www.templumdianae.com/wp-content/uploads/2021/06/deco-2.png

Da un frammento di Leucippo sembra possa attribuirsi ad Eraclito un significato del Logos come “legge universale” che regola secondo ragione e necessità tutte le cose: «Nessuna cosa avviene per caso ma tutto secondo logos e necessità.»

Agli uomini è stata rivelata questa legge ma essi continuano ad ignorarla anche dopo averla ascoltata Il Logos appartiene a tutti gli uomini ma in effetti ognuno di loro si comporta secondo una sua personale phronesis, una propria saggezza. I veri saggi invece sono quelli che riconoscono in loro il Logos e ad esso s’ispirano come fanno coloro che governano la città adeguando le leggi alla razionalità universale della legge divina.

Un ulteriore significato del logos inteso come “ascolto” è nella affermazione di Eraclito di Efeso che sostiene che molti non capiscono la sua “oscura” dottrina poiché si sforzano di ascoltare lui invece che il logos.

Secondo altri interpreti del pensiero eracliteo una dottrina del logos sembra non essere nella sua filosofia. Sia Platone che Aristotele non si riferiscono mai a lui riguardo al logos: per il primo Eraclito è colui che ha sostenuto l’incessante fluire dell’essere e di come ogni cosa sia nello stesso tempo uno e molti, mentre per Aristotele e per Teofrasto il pensiero eracliteo si fonda sul principio incorruttibile del fuoco causa di ogni cosa.

Platone riferendosi a un sapere definito come «credenza vera associata a un logos» identifica in quest’ultimo tre diversi significati:

  • è l’espressione tramite suoni linguistici del pensiero;
  • è l’enumerazione delle caratteristiche di una cosa;
  • è l’individuazione della “differenza” (diaphorotes) di una cosa, vale a dire di quel particolare segno che la differenzia da tutte le altre cose e la definisce nella sua realtà specifica.

Da questi significati ne deriva che per Platone il logos filosofico va riportato nell’ambito del discorso definitorio – il logos apophantikòs o dichiarativo, che serve a stabilire la verità o falsità di una proposizione.

Cleante, richiamandosi ad Eraclito, afferma la dottrina del logos spermatikòs, la “ragione seminale”, un principio vivente ed attivo (poioun) che si diffonde nella materia inerte animandola e portando alla vita i diversi enti. Il logos è presente in tutte le cose, dalle più grandi alle più piccole, dalle cose terrene sino alle stelle garantendo così l’unità razionale dell’intero cosmo:
«[il logos] attraversa tutte le cose mescolandosi al grande come ai piccoli astri luminosi».

Esiste dunque un comune sentire (una συμπάθεια (sympatheia), “simpatia”) universale, una legge naturale seguendo la quale lo stoicismo insegna a «vivere conformemente alla natura».

Dal punto di vista fisico il logos è identificato col fuoco, che contiene in sé le diverse “ragioni seminali” individuali. Alla fine dei tempi avverrà una conflagrazione che consumerà l’intero universo, in cui però si salveranno le “ragioni seminali”, per garantire la generazione del nuovo mondo che sarà nuovamente arso secondo un andamento ciclico.

Il logos inteso come “calcolo” (ratio) e “discorso” (oratio) è mantenuto dallo stoicismo che distingue tra il “discorso interiore” (logos endiathetosoratio concepta) la riflessione razionale e il “discorso proferito”, il discorso parlato, (logos prophorikosoratio prolata)

Nel Cristianesimo il Logos compare all’inizio del Vangelo di Giovanni, dov’è coincidente con Dio creatore e poi storicamente incarnato in Cristo e quindi negli uomini venendo ad «abitare in mezzo a noi».

Il termine “logos” in ambito cristiano è reso in italiano come “Verbo”, riprendendo con un calco il latino “verbum” o con “Parola”.

Alcuni studiosi della Bibbia ritengono che Giovanni abbia usato il termine “logos” in una doppia accezione: sia per rendere comprensibile agli ambienti ebraici, familiari, il concetto della divina sapienza, sia per rimanere connesso con gli ambienti della filosofia ellenistica, dove il “logos” era un concetto filosofico radicato da tempo.

mythous légein

https://www.templumdianae.com/wp-content/uploads/2021/06/deco-2.png

con Platone i due termini si incrociano in mythologia  a significare quel genere di poiésis che si occupa di raccontare “intorno a Dèi, esseri divini, eroi e discese nell’aldilà”, quindi in estrema sintesi potremmo definire: il poema Mitologico è il Poema che per mezzo di canti Ispirati rivela l’essenza del Divino, e la Teogonia ne è la più antica e autorevole fonte della nostra cultura (spirituale).

dowload teogonia pdf







    il pdf disponibile all’interno del link , è un estratto omaggio del libro completo disponibile su Amazon per conoscere di più ti consiglio di consultare il seguente link:

    capitolo 2

    Analisi del Testo

    (spoiler alert: non leggere questa parte se non hai ancora scaricato il pdf o acquistato il libro!)
    affresco delle muse della Teogonia di Esiodo
    Baldassarre Peruzzi : Apollo e le Muse – 1520 palazzo pitti

    il “significato” della Teogonia

    La Teogonia in greco antico: ΘεογονίαTheogonía, nasce dall’unione delle Parole Theoi – Divinità e Genesi – Nascita , e letteralmente può essere tradotto in:  nascita degli Dei o Genitori degli Dei

    Il testo infatti parla delle genealogie divine, dei  principali Attributi delle Divinità, della nascita dei Titani, dei Giganti, degli Dei e degli Eroi.

    Questo Testo rivela essere molto importante dal punto di vista storico culturale, infatti può essere identificato come un tentativo di raccogliere, catalogare e infine inserire in un ordine crono storico diversi miti minori dell’area Greco- Mediterranea.

    La Teogonia Di Esiodo è un poema Mitologico ,una composizione letteraria in versi, di carattere narrativo il cui tema centrale è Il Mythos della Genesi dell’universo e degli Dei.

    L’opera si compone di 1022 Esametri, e sette macro suddivisioni del Testo Proposte dal Grecista Ettore Romagnoli:

    • il Proemio
    • la genesi degli Elementi
    • la discendenza di Cronos
    • La discendenza dei Giapetidi
    • la Titanomachia  (guerra fra Dei e Titani)
    • la TifonoMachia (guerra tra Zeus e Tifone)
    • la Discendenza di Zeus

    Il testo viene Introdotto dallo Stesso Esiodo, che invocando le Muse inizia ad introdurre i Temi centrali dell’opera, tuttavia in questa breve prefazione Esiodo “Firma il Poema” attribuendolo a Se stesso :


    Cominci il canto mio dalle Muse Eliconie…
    …Quelle che canto bello d’Esiodo ispirarono un giorno.
    mentr’egli pasturava le greggi sul santo Elicona…


    questa tipo di pratica è molto inusuale per il periodo storico in cui la Teogonia viene proposto ( circa 700 a.c.), e costituisce un’eccezione letteraria , che a seguito della Teogonia tende a Diventare prassi.

    capitolo 3

    il Tema della Teogonia di Esiodo

    la Teogonia Di Esiodo propone una struttura del testo assai complessa, tanto da poter essere definita parimenti Poema mitologico e Ciclo Epico.

    In essa sono presenti tematiche di Carattere metafisico e Filosofico come:

    • la genesi dell’universo – Cosmogonia
    • la genesi degli Elementi

    tematiche di carattere Mitologico e Teurgico come :

    • L’inno alle Muse
    • L’inno a Hecate
    • la geanologia degli Dei

    ma anche tematiche di carattere Epico, dove lo Stesso Zeus assume non solo il ruolo di Padre e Reggente dell’Olimpo e per estensione delle Divinità, ma egli stesso diviene condottiero ed Eroe tra gli Dei

    archetipi della Teogonia

    https://www.templumdianae.com/wp-content/uploads/2021/06/deco-2.png

    all’interno del ciclo Teogonico Zeus assume il ruolo di protagonista Principale:

    • è Zeus a sfuggire a Crono
    • è Zeus che uccide Crono
    • è sempre Zeus che affronta e sconfigge Tifone

    proprio per queste sue caratteristiche la teogonia può essere studiata, analizzata e inserita all’interno dei cicli Epici Indo-Europei, dove la struttura del testo ripropone sempre una schema centrale e ricorrente:

    • la genesi degli elementi
    • la genesi delle divinità ancestrali (i Titani)
    • Gli Dei che sconfiggono i Titani
    • il decadimento della società (le divinità che sfuggono da Tifone)
    • la comparsa di divinità Infere, nate dai conflitti dell’Eroe
    • lo scontro finale che vede le parti in gioco annullarsi
    • la genesi dell’uomo

    Secondo lo studio Archetipale proposto da Yung spesso identificato ne “il viaggio dell’Eroe” questo tipo di struttura, identifica un percorso sofico e spirituale in cui identificarsi e rendersi consapevoli, ripercorrendo nascita declino e impresa dell’eroe, come mezzo di infinito perfezionamento dell’Individuo.

    Libri sulla Teogonia di Esiodo

    immergiti nel pathos narrativo evocato dalle Muse di Esiodo, lasciandoti coinvolgere nelle narrazione del Mythos , un libro da leggere e rileggere disponibile in due differenti formati!

    https://www.templumdianae.com/wp-content/uploads/2021/06/deco-2.png

    La Teogonia di Esiodo Versione Premium

    https://www.templumdianae.com/wp-content/uploads/2021/05/teogonia-160x160.jpg
    • Formato Cartaceo fornito da Amazon
    • sconto cultura
    • prosa della Teogonia 115 pagine
    • Biografia completa ed approfondita di Esiodo
    • sempre con te senza bisogno di acquistare ebook readers o tablet
    • Spedizioni Prime
    • supporto di Amazon

    19,00 €
    13,00 €

    https://www.templumdianae.com/wp-content/uploads/2021/06/deco-2.png

    La Teogonia di Esiodo Versione digitale

    https://www.templumdianae.com/wp-content/uploads/2021/01/teogonia-di-esiodo-libro-amazon-160x160.jpg
    • Formato Digitale dell’opera in formato Kindle fornito da Amazon
    • sconto cultura
    • prosa della Teogonia 64 pagine (formato digitale)
    • supporto di Amazon
    • Biografia completa ed approfondita di Esiodo 
    • formato cartaceo sempre disponibile

    13,00 €
    9,99 €

    https://www.templumdianae.com/wp-content/uploads/2021/06/deco-2.png
    capitolo 4

    Biografia e bibliografia di Esiodo da Ascra

    Esiodo -Ἡσίοδος, Hēsíodos; Ascra, metà VIII secolo a.C. – VII secolo a.C. è stato un poeta greco antico

    Esiodo ha lasciato, all’interno dei suoi poemi, alcune notevoli tracce autobiografiche che aiutano a ricostruire le sue origini.

    Per quanto riguarda la data di nascita, fin dall’antichità non si sa con precisione se porlo come precedente, contemporaneo o posteriore a Omero.

    Erodoto risolse il problema considerandoli contemporanei:

    “suppongo che Esiodo e Omero fiorirono non più di quattrocento anni prima di me”

    Tuttavia, secondo quanto Esiodo stesso racconta, prese parte alle feste in onore del principe Anfidamante nell’isola di Eubea, dove partecipò a un agone in cui ottenne la vittoria ed un tripode in premio. È, quindi, riconosciuta dai critici moderni la collocazione di Esiodo intorno al principio del VII secolo a.C.. 

    Principali Opere

    • La Teogonia
    • Le Opere e i Giorni
    • Il Catalogo delle Donne
    • Lo scudo di Eracle
    • I Precetti di Chirone
    • L’astronomia
    • Egimio
    • Melampodia
    • Catabasi di Piritoo
    • Le Nozze di Ceice
    • I Dattili Idei
    • Le Grandi Opere
    • Ornitomanzia

     La Poetica di Esiodo

    Esiodo risulta essere il primo Poeta greco a tentare di mettere per iscritto l’antica mitologia teologica e a farlo con la consapevolezza di essere un poeta vate.

    Fino ad allora nessuno aveva provato ad introdurre un concetto teologico e teogonico (Teogonia), affiancandolo ad un complemento etico (Le Opere e i Giorni), il che pone in risalto l’evidente complementarità delle due opere principali di Esiodo (insieme al catalogo delle donne con la Teogonia).

    É stato definito “il poeta degli umili”: egli, infatti, compone un’opera, Le Opere e i Giorni, che suona come una critica contro l’inerte oziosità dell’aristocrazia, per la prima volta dando spazio ai ceti inferiori nella poesia epica greca.

    In modo similmente originale, Esiodo configura l’attività poetica: mentre l’epica tradizionale era oggettiva e impersonale, senza un autore dichiarato, Esiodo porta l’epica verso un orizzonte a noi più vicino e comprensibile: egli si dichiara, infatti, poeta e rende la poesia soggettiva e personale, conferendole un’individualità storica.

    Se l’epica tradizionale aveva una funzione edonistico-pedagogica, in Esiodo la poesia acquista un timbro schiettamente didascalico: Esiodo si fa maestro di sapienza, poeta vate, sicché la poesia diviene magistero sapienziale, ponendo le basi di una radice ineliminabile nella cultura occidentale.

    Esiodo è un poeta epico, e quindi la sua lingua è quella dell’epos, condizionata già dall’uso dell’esametro, anche se è riscontrabile qualche eccezione, con forme che rimandano ai dialettalismi locali, più presenti nelle Opere: ovviamente, data la posizione eolica della Beozia (dove le opere esiodee sono composte), sono più presenti gli eolismi rispetto all’epos omerico.

    Lo stile formulare è variegato: molte, difatti, le formule prettamente omeriche o costruite su di esse.

    lo stile di Esiodo è oscillante fra una tonalità ieratica e una popolareggiante, presentandosi come fortemente scorciato e lapidario.

    La grandezza di Esiodo è testimoniata dal fatto che egli è parimenti abile nel delineare scene di genere, magari tracciate con una sorta di gusto oleografico, quanto nel condensare affreschi tipicamente epici.

    Esiodo sostanzialmente, dunque, transcodifica il linguaggio omerico, manipolandolo in rapporto alle sue necessità contingenti, oppure, innovando decisamente, segue la strada della neoformazione, inventando un nuovo lessico e nuove immagini.

    Conclusioni

    all’interno di questo breve testo ho approfondito molti dei temi importanti riguardanti la teogonia di Esiodo:

    • l’analisi del testo,
    • la Biografica di Esiodo.
    • il significato del Mythos
    • i migliori libri sulla Teogonia di Esiodo

    All’interno del libro proposto vengono ripresi e approfonditi gli stessi temi, e viene proposta un analisi accurata della Prosa di Esiodo.

    Buona Lettura!

    Attenzione!!! Offerta esclusiva disponibile SOLO per chi è veramente interessato al leggere Libri di Esoterismo!

    scopri i libri consigliati da Templum Dianae il sito di esoterismo più copiato in Italia!

    se sei interessato a leggere libri a più non posso, e sei alla costante ricerca di Libri da leggere allora questa è l’offerta che fa per te.

    Inserisci la tua mail nella casella qui sotto, e tutte le volte che un libro verrà lanciato su Amazon, ti avviserò subito così che tu lo possa acquistare a un prezzo veramente stracciato!

    deco greek onde

    Fai attenzione però:
    l’offerta è valida solo su Amazon e durerà sempre solo una settimana.
    Inoltre quando tutti i libri saranno pubblicati questa offerta scadrà e non sarà più possibile partecipare a questa opportunità…








      • ps: ricorda di controllare subito la tua mail e di mettere il mio indirizzo tra i preferiti, altrimenti non riceverai mai il materiale bonus!
        (se non trovi la mia mail controlla in spam o tra i preferiti )
      • pps: Controlla subito la mail,
        perchè dentro ho messo un piccolo bonus per te!