Il poema runico islandese è conservato in quattro manoscritti del Den Arnamagnæanske Samling di Copenaghen, il più recente dei quali è del tardo XV secolo.
Questo poema è stato detto essere il più sistematico dei poemi runici (Abecedarium Nordmannicum incluso) ed è stato paragonato alla forma metrica del ljóðaháttr.
Il Poema Si compone di sedici brevi stanze che trattano, in sucessione, dei nomi delle lettere dell’alfabeto runico scandinavo.
In ognuna di queste stanze sono contenuti tre “Kenningar”, elaborate perifrasi che abbondano nella tecnica dei poemi scaldici islandesi. La prima e la seconda riga sono collegate da allitterazione e la terza ha due sillabe allitterate per suo conto.

islandaIslandese antico

Fé er frænda róg
ok flæðar viti
ok grafseiðs gata
aurum fylkir.

Úr er skýja grátr
ok skára þverrir
ok hirðis hatr.
umbre vísi

Þurs er kvenna kvöl
ok kletta búi
ok varðrúnar verr.
Saturnus þengill.

Óss er algingautr
ok ásgarðs jöfurr,
ok valhallar vísi.
Jupiter oddviti.

Reið er sitjandi sæla
ok snúðig ferð
ok jórs erfiði.
iter ræsir.

Kaun er barna böl
ok bardaga [för]
ok holdfúa hús.
flagella konungr.

Hagall er kaldakorn
ok krapadrífa
ok snáka sótt.
grando hildingr.

Nauð er Þýjar þrá
ok þungr kostr
ok vássamlig verk.
opera niflungr.

Íss er árbörkr
ok unnar þak
ok feigra manna fár.
glacies jöfurr.

Ár er gumna góði
ok gott sumar
algróinn akr.
annus allvaldr.

Sól er skýja skjöldr
ok skínandi röðull
ok ísa aldrtregi.
rota siklingr.

Týr er einhendr áss
ok ulfs leifar
ok hofa hilmir.
Mars tiggi.

Bjarkan er laufgat lim
ok lítit tré
ok ungsamligr viðr.
abies buðlungr.

Maðr er manns gaman
ok moldar auki
ok skipa skreytir.
homo mildingr.

Lögr er vellanda vatn
ok viðr ketill
ok glömmungr grund.
lacus lofðungr.

Ýr er bendr bogi
ok brotgjarnt járn
ok fífu fárbauti.
arcus ynglingr.

traduzione

La ricchezza = fonte di discordia tra i parenti
e fuoco del mare
e sentiero del serpente

Burrasca = pianto delle nuvole
e rovina per il raccolto del fieno
e disperazione del pastore

Gigante = tortura delle donne
e abitante delle rupi
e marito di una gigantessa

God = vecchio Gautr
e principe di Asgard
e signore del Valalla

Cavalcare = gioia del cavaliere
e viaggio veloce
e fatica per il destriero

Piaga = malattia fatale per i bambini
e punto doloroso
E causa di mortificazione

Grandine = granulo freddo
e pioggia ghiacciata
e malattia dei serpenti

Costrizione = dolore della schiava
e stato di oppressione
E infaticabile lavoro

Ghiaccio = corteccia dei fiumi
e tetto dell’onda
e distruzione dei suoi abitanti

Abbondanza = vantaggio per gli uomini
e buona estate
E prosperi raccolti

Sole = scudo delle nuvole
e raggio splendente
e distruttore del ghiaccio

Tyr = Dio con una mano sola
e avanzi del lupo
e principe dei templi

Betulla = ramo frondoso
e piccolo albero
E fresco, giovane arbusto

Uomo = gioia dell’uomo
e incremento della terra
e decoratore di navi

Acqua = gorghi e corrente
e grandi geyser
e terra dei pesci

Yr = arco piegato
e fragile ferro
e gigante della freccia

leggi gli altri poemi runici


ISCRIVITI alla mia news-letter!!

Condivi l'articolo su facebook! hai dei suggerimenti ?
contattami!

Lascia un commento