HomeL’ Olismo e le sue forme

L’olismo (dal greco ὅλος hòlos, cioè “totale”, “globale”) è una posizione teorica alternativa contrapposta “al riduzionismo”, basata sull’idea che le proprietà di un sistema non possono essere spiegate esclusivamente tramite le sue singole componenti in quanto, dal punto di vista “olistico”, la sommatoria funzionale delle parti è sempre maggiore/differente dalla somma delle prestazioni delle parti prese singolarmente.

olismo

L’Olismo

La parola, insieme all’aggettivo “olistico“, è stata coniata negli anni venti da Jan Smuts (1870-1950), uomo politico, intellettuale e filosofo sudafricano, autore di Holism and Evolution (“Olismo ed evoluzione”), del 1926.

Secondo Smuts , l’olismo  è anche esprimibile come il frutto strutturale di un ‘evoluzione emergent”, dove la complessità strutturale che ne deriva in un ente non è riducibile ai suoi aggregati.
Secondo l’Oxford English Dictionary, Smuts ha definito l’olismo come:

«…la tendenza, in natura, a formare interi che sono più grandi della somma delle parti, attraverso l’evoluzione creativa».

il “pensiero olistico” in epoca contemporanea

in epoca contemporanea il pensiero olistico viene sopratutto relegato ad ambienti di natura “alternativa” e new-age di forte ispirazione orientale, od orientaleggiante fortemente ispirati alla tradizioni delle Valli dell’Indo.

Tuttavia storicamente sarebbe corretto collocare l’origine del  pensiero olistico e i suoi derivati, all’interno del panorama mediterraneo, dove i filosofi dell’antica Grecia (del calibro di Pitagora ed Aristotele) e i sapienti Magi Babilonici furono i primi pionieri del pensiero unitario a livello universale e globale.

se oggi il pensiero olistico è principalmente riferito a filosofie di aspetto antropologico, e a pratiche di tipo ginnastico e/o manipolative, in origine il pensiero olistico era fortemente permeato filosofia metafisica e la sua direzione era diretta allo scoprire il “sapere” più recondito dell’universo, includendo in esso speculazioni Teogoniche (relative alla nascita degli Dei e dell’universo) e anche di stampo astrologico.

Proprio per questo motivo in epoca classica e medioevale i filosofi e i Dottori studiano e ricercano le proprietà del “Pharmakòn”  mettendo in relazione la sintesi Alchemica – Qabbalasitca  di piante, minerali e pianeti, non solo al fine di poter “guarire” l’essere umano ma di elevarlo a un sapere “più” trascendente, oggi ancor più avvalorato dal sapere moderno negli ambiti sopracitati.


Discipline Olistiche

  • La Ginnastica Olistica
  • lo Yoga
  • il Pilates
  • Manipolazione Olistica
  • la Bio-Energetica
  • l’Osteopatia

(prossima Apertura)


riferimenti :