la figura di Diana che vola con la sua scopa, o la figura di Artemide che vola nel cielo con il suo carro, è da sempre nell’immaginario popolare, tanto da aver saputo affascinare nei millenni generazioni di uomini…
…Ma come spesso accade, dietro ogni mito, dietro ogni iconografia sono nascosti insegnamenti segreti e coordinate occulte, e la nel cielo possiamo trovare quelle stelle e quelle chiavi atta ad accedere alla consistenza di ogni mito.

Le stelle di Diana: le costellazioni nel mito e nell’iconografia

se studiando l’iconografia artistica della Grecia Antica, si volesse trarre ispirazione e allinearne i simboli agli epiteti della divinità, sicuramente si potrebbe giungere alla rapida conclusione che la Virgo celeste non sia altri che la Diana – Artemide raffigurata con le stesse ali, affiancata dal Leone (major).
artemide alata

Tuttavia questa tesi ,seppur parzialmente corretta tende a non voler trarre riscontro all’interno dell’iconografia mitologica della costellazione della vergine, poichè sebbene la costellazione in epoca moderna sia stata collegata alle figure di numerose dee vergini, la raffigurazione della Vergine che esibisce il ramo cilicio, simbolo dei maestri e della magistratura, coincide con l’associazione più antica della vergine della giustizia : Astrea.

Ancora altre raffigurazioni dell’Artemide Alata , mostrano una dea che tiene per mano una lince/leone e un cane.

La lettura di tale composizione tende ad entrare più nello specifico, poichè è proprio la costellazione dei Gemini (gemelli) che tiene a braccetto le costellazioni del cane e della lince, e ancora i simbolismi non si sprecano: Artemide è gemella di Apollo, e alcuni sapienti del passato non vedono i Dioskuroi (castore e polluce) nella costellazione, ma bensì  Apollo che tende l’arco, in opposizione ad ercole con la sua clava.
Tuttavia lo studio dei miti insegna che se Artemide è la gemella diretta di Apollo (nata dallo stesso parto, castore e polluce nascono da padri differenti, mentre Apollo ed Eracle condividono il patronato di Zeus), e se nei gemelli è Apollo a tendere l’arco, allora l’altro gemello chi può essere se non Artemide stessa?

Le stelle di Diana nel mito

Ovviamente, spesso, le rappresentazioni artistiche atte a consegnare un messaggio chiaro e preciso a chi lo sa cogliere, differiscono da quelle che sono le raffigurazioni originali dei miti.
Ed è propio nei miti e nel folklore popolare, che abbiamo testimonianza di ben 3 costellazioni collegate ad Artemide: la costellazione dello scorpione, la costellazione di orione, e la costellazione dell’orsa.

come narrato nel mito di Artemide ed Orione , la posizione di Diana – Artemide e assai controversa, poichè se in un mito abbiamo lo scorpione che uccide Orione per vendetta,alle volte chiamato da Artemide, alle volte da Hera, altre da Gea, in un mito di grande rilievo abbiamo Orione che viene Ucciso da Diana ma per un complotto ordito da Apollo, e così lo sventurato Eroe è stato posto nel cielo a fianco dei Gemelli affinchè potesse essere sempre osservato dall Stupenda Cacciatrice…

Le stelle di Diana nell’Orsa

il terzo mito in cui compare Artemide è quello che vede come protagonista callisto.
come espiego all’interno dei culti di Artemide Arcadica numerosi storici sostegono che la costellazione dell’orsa anzichè rappresentare Callisto rinata in cielo sotto forma di Orsa, rappresenti l’artemide stessa, alle volte benedetta e maledetta.

La cosa interessante dei miti dell’arcadia è che la figura di Diana è raffigurata come una Donna, che con il suo carro trainato da cani (o cervi) corra sulle montagne tutte le notti, la cosa più sorpredente è che le costellazzioni dell’orsa (in greco arktòs significa orso ed è alla radice della parola Artemide), sono nominate Grande e Piccolo carro, e il grande carro è inseguito dalle costellazioni dei cani da Caccia… (e protette da Arturo il protettore dell’orsa)

“l’orsa” trainata dai cani da caccia e il suo carro

.. ma lo storia ancora non si conclude, poichè vi è un ulteriore analisi da fare, se la radice della parola latina Diana è “Dia”, ovvero Luce o Lucina,spesso riferita alla luce del sole, filtrata dalle fronde, qual’è l’unica stella che filtra dalle fronde della notte per spledere quasi come fosse giorno?

la stella polare!
la stessa stella che troviamo tra le Orse e domina i laghi, i fiumi e i monti nelle notti dell’emisfero boreale…

 

suggerimenti ?
contattami!
0