Solmonad – il mese del sole – era particolarmente festaggiato presso gli antichi anglo-sassoni preparando delle piccole torte salate (probabilmente senza lievito), per ingraziarsi il favore degli Dei e augurarsi un futuro prospero raccolto.
La caratteristica di queste torte era quella di essere ruvida e porosa, e di natura “schiacciata”, difatto dei piatti del tutto simili alla “pita” (antenato della pizza) o pane arabo.

focaccia senza lievito

preparazione della torta salata di sol-monad

sebbene la tradizione culinaria anglo-sassone fosse “più povera” rispetto alla tradizione mediterranea, la variante qui proposta è la classica ricetta di una “torta salata senza lievito”, che include gli aromi tipici del mediterraneo (olio e rosmarino), ma che esclude la lievitazione, elemento contraddistintivo delle popolazioni di lunga urbanizzazione.
Tuttavia la ricetta, essendo molto semplice può essere riadattata eliminado i surrogati mediterranei conferendo connotati più “spartani” ma compromettendo decisamente il gusto del piatto…

Ingredienti torta salata

  • 1 ramo di romsarino (in alternativa timo o origano)
  • 40ml olio di oliva
  • 250gr farina
  • 125ml acqua tiepida
  • 5gr sale

preparazione torta salata

lava bene il rosmarino, asciugalo, tritalo grossolanamente e mettilo in una ciotola, assieme all’olio di oliva.
Lascia insaporire l’olio per 15 minuti, poi filtralo e tieni olio e rosmarino da parte, in ciotole separate.
Se non vuoi utilizzare il rosmarino puoi tranquillamente ometterlo o sostituirlo con altre erbe aromatiche.

metti in una ciotola la farina, l’acqua tiepida, metà dell’olio, il sale, (  puoi aggiungere 5gr di zucchero) e impasta il tutto fino ad ottenere un panetto di pasta liscio ed elastico.
Copri il panetto con la pellicola trasparente e mettilo a riposare per 30 minuti circa in luogo fresco.

Trascorso il tempo di riposo, riprendi la pasta, dividila in 4 palline e stendi ognuna con il mattarello, ottenendo 4 dischi sottili, da circa 20 centimetri di diametro.
Trasferisci i dischi su una placca foderata con carta da forno ungendoli con l’olio rimasto e cospargili se vuoi con il rosmarino tenuto da parte.
in aggiunta puoi anche spolverare del sale grosso sulla superficie per insaporire ulteriormente il piatto.

Fai cuocere i dischi di pasta in forno preriscaldato in modalità statica a 200 °C per circa 15 minuti (oppure a 180 °C per 20 minuti), sfornandoli quando saranno ben dorati e croccanti.

ora puoi offire agli Dei la tua delizia!

suggerimenti ?
contattami!
0