la magia della luna

Attirandoci con la sua aura delicata, ci intriga con il suo aspetto incostante, la Luna è una creatura lasciva, a volte appare bassa all’orizzonte, illuminando la notte con la sua sfera piena, a volte appare brevemente, vestita della sua più sottile mezzaluna.
L’astrologia tradizionale considera la Luna un significatore di cambiamento, volubilità e facile impressionabilità, ma pochi astrologi avrebbero il coraggio di ignorare la sua potente influenza sugli eventi terrestri.

L’uomo moderno ha visitato la superficie della Luna e analizzato la sua struttura – ma conosciamo i suoi segreti?
Nonostante tutto quello che sappiamo della meccanica e della composizione della Luna, un senso di magia e di fascino resta.
Qual è la base dei poteri enigmatici della Luna?
La scienza moderna ha solo cominciato a grattare la superficie della conoscenza inserita nel folklore e nel mito?

Fedele alla sua natura sfuggente, molti degli influssi astrologici attribuiti alla Luna rimangono a un passo dalla piena verifica scientifica, eppure ora, sempre più supporto viene dato alle teorie che un tempo erano respinte come pura superstizione.
E’ ormai riconosciuto che la Luna ci influenza, e la sua interazione con il Sole e la Terra è nota per agire come un innesco cosmico per molti ritmi naturali e i cicli di riproduzione.
In un recente esperimento, una partita di ostriche sono state prelevate dal loro habitat naturale e sigillate in contenitori a 1.000 miglia dal mare.
Inizialmente, hanno continuato ad aprirsi e chiudersi in base al loro vecchio modello ma dopo un paio di settimane il loro comportamento è stato regolato nella nuova posizione della Luna, dimostrando che erano sensibili al ciclo della Luna e non semplicemente al movimento della marea.
Dimostrare l’influenza della Luna per la fertilità umana è più complesso, ma uno studio di oltre mezzo milione di nascite a New York, tra il 1948 e il 1957, ha mostrato il massimo di nascite subito dopo la luna piena e un chiaro minimo con la Luna nuova.
Inoltre, un’indagine svizzera che ha registrato 11.807 cicli mestruali ha scoperto che l’insorgenza del sanguinamento si è verificato più spesso durante la luna crescente della Luna calante, con un picco la sera prima della Luna nuova. [1]

L’influenza della Luna sulle acque della Terra è chiaramente riconosciuta.
Dal momento che il corpo fisico è costituito principalmente da acqua, è scientificamente logico aspettarsi che il crescere e il calare della luna dovrebbe avere effetti di vasta portata su tutte le condizioni naturali, compresa quella umana.
Le maree della Terra sono principalmente create dalla forza dell’orbita della Luna, insieme alla rivoluzione della Terra e la forza di attrazione gravitazionale del Sole.
Mentre la Luna vi passa sopra, la sua attrazione si trascina dietro una grande massa d’acqua, creando un secondo rigonfiamento nelle acque sul lato opposto della Terra.
Le maree più drammatiche si verificano durante la Luna nuova e luna piena, quando il Sole, la Luna e la Terra, si allineano reciprocamente e vi è una forte concentrazione della loro forza gravitazionale.
Le maree variano al quarto di luna, quando la Luna si trova in quadrato (90 °) al Sole, la loro attrazione gravitazionale è in conflitto e si contrastano l’un l’altro.
Questo bombardamento atmosferico colpisce la Terra in molti modi.
La tensione della superficie dell’acqua aumenta, e anche la densità dell’aria che circonda la Terra aumenta e diminuisce come le maree del mare.
Gli astrologi antichi hanno riconosciuto il quadrato, la congiunzione e l’opposizione del Sole e della Luna come sfortunati, e hanno affermato che quando gli astri del cielo sono in cattivo aspetto vi è uno stato di squilibrio in tutte le cose terrestri e umane.
Non c’è carenza di dati statistici a sostegno di questa affermazione.
Molti studi documentati dimostrano che i tassi di suicidio aumentano attorno alla Luna piena, e che le Lune nuove, i quarti di Luna e le lune piene indicano tutte periodi di crisi, riferiendosi a episodi di violenza e di aumento degli incidenti.
Uno studio, condotto tra il 1956 e il 1970, ha esaminato 4.000 omicidi avvenuti a Miami e Cleveland, Stati Uniti d’America.
Lo psicologo che indagava, Arnold Leiber, scrisse che egli era ‘sbalordito’ dal modo in cui gli omicidi hanno raggiunto il picco intorno alla Luna nuova e piena.
‘I nostri risultati indicano che gli omicidi sono sempre più frequenti con l’aumento della forza gravitazionale della Luna’, ha concluso. [2]

Anche prima dell’uso di statistiche, la credenza popolare nel potere della Luna era molto diffusa e radicata, basata sull’osservazione personale e l’esperienza accumulata di molte generazioni.
La ‘Follia della Luna’ è stata presa molto sul serio, da qui la parola latina Luna, che significa Luna, costituisce l’origine di ‘follia’ le parole, ‘lunatico’ e ‘pazzo’.
La follia peggiora durante la Luna piena e nuova – ha insegnato il famoso medico del 16 ° secolo, Paracelso, facendo riferimento a una malattia che era stata riconosciuta fin dai tempi classici, e che divenne ufficiale ai sensi della legge britannica nella metà del XIX secolo.
Nel trattato sulla Follia del 1842 si definisce come ‘Lunatico’ una persona demente che gode intervalli di lucidità durante le prime due fasi della Luna e gli afflitti con un periodo di fatuità nel periodo successivo dopo la luna piena. [3]

In astrologia, è l’associazione della Luna con l’acqua che domina la sua influenza.
Secondo Tolomeo: La Luna ha un più alto grado del suo potere in umidificazione a causa della vicinanza alla terra (ovviamente) e l’esalazione di umidità [4]
Anche l’antico folklore constata che il crescere e il calare della luna riflette un ciclo mensile di acqua nel terreno e nei suoi prodotti, con la luna piena che rappresenta il momento di maggior umidità.
Nella tradizione il giardinaggio, il primo trimestre della luna crescente è il momento ideale per piantare semi, piante, prati rinvasare piante, ecc, ma se il tempo è particolarmente secco il giardiniere consiglia di piantare i semi alla luna piena, quando le condizioni sono probabilmente più umide.
Pleniluni sono anche favorevoli per la raccolta di piante che hanno bisogno di essere ricche di contenuto di umidità, come uva, pomodori e fragole, mentre le piante che si producono ‘sotto terra’, come le patate e le carote, meglio piantarle durante il ‘buio della la Luna ‘.
La Luna calante è il momento per l’eliminazione di vegetazione, riduce la crescita, raccolta di ortaggi a radice e l’essiccazione di erbe, fiori e frutti.

Recenti indagini sostengono ancora la tradizione nel mostrare che l’influenza della Luna sulle acque della Terra non si estende solo a fiumi e maree, ma anche a precipitazioni con effetti cicli e i ritmi di umidità del corpo (come il ciclo mestruale, che rispecchia il suo periodo di 28 giorni).
Le osservazioni raccolte da 1.544 stazioni meteorologiche in Nord America 1900-1949 rivelano che forti piogge si verificno più frequentemente nei giorni immediatamente successivi alla Luna piena e nuova. [5]
Il marcato aumento di emorragia durante il periodo di luna piena è ben noto ai ricercatori e medici, e conferma un’antica credenza astrologica che non è saggio ‘lasciare’ sangue durante l’opposizione del Sole e della Luna.

Molti presagi riguardanti uno strano aspetto lunare che avverte l’eccesso di umidità attraverso inondazioni o tempesta.
Un alone attorno alla Luna, per esempio, è un segno antico di pioggia, (che ha una base fattiva in quanto l’alone è causato da umidità nell’atmosfera).
Più sottile è l’alone, maggiore è la probabilità di pioggia.
Se ci sono stelle nell’alone alcuni presagi dicono che pioverà per tutti i giorni quante sono le stelle, altri che la pioggia verrà dopo tanti giorni.
La Luna sulla schiena (quando le sue corna sono rivolte verso l’alto) si dice trattengano l’acqua e presagisce un periodo di siccità.
In senso generale è un presagio sfortunato che a volte è considerato come un presagio di morte.
Un altro presagio sostiene che, se la prima falce della luna nuova appare con il suo corno inferiore oscurata, è indicata tempesta nella prima fase della Luna.
Se l’oscuramento si trova al centro della Luna, la tempesta si verificherà intorno al periodo della luna nuova.
Se il corno superiore è interessato, la tempesta arriverà nel periodo calante della Luna.
Se non si è sicuri di come riconoscere una fase o la Luna calante dal suo aspetto, ricordate che la luna crescente si allarga da destra a sinistra.
Si chiama (in Inglese) “Luna destra”, perché la curva della mezzaluna corrisponde alla curva della mano destra tra il dito indice e il pollice.
Analogamente, la luna calante diminuisce da destra a sinistra ed è noto come un “Luna sinistra” per via della sua corrispondenza con la curva della mano sinistra.

Un’altra indicazione lunare di alluvioni è un ‘Blue Moon’, il termine usato quando due lune piene cadono nello stesso mese di calendario.
Ciò si verifica, in media, una volta ogni due anni e mezzo.
L’ultima luna blu, avvenuta nel maggio 2002, la prossima è in dicembre 2005.

Luna Nuova può anche indicare il cattivo tempo.
A volte, quando la Luna nuova si verifica in una notte serena, un debole, contorno d’oro della luna piena può essere vista come una continuazione della mezzaluna luminosa.
Folklore tradizionale si riferisce a questo come la “Luna vecchia tra le braccia della Luna Nuova”, un fenomeno creato dalla luce cinerea – riflessione della luce dalla Terra che si riflette sulla superficie della Luna.
Vecchi costumi prendono questo come il segno di una tempesta o di sfortuna, come una vecchia ballata dice:

“Late, Late yester’ ev’n I saw the new Moon
wi’ the old Moon in her arm
and I fear, I fear, my dear master
that we shall come to harm.”

“Tardi, tardi ier’sera ho visto la Luna nuova
con la Luna vecchia tra le sue braccia
e temo, temo, mio caro padrone
che siamo in pericolo.” [6]

Un altro presagio sostiene che se la Luna nuova è alta in latitudine Nord, porta il freddo o è sgradevole, ma se più a sud, si presagisce un periodo di bel tempo.

Nonostante l’apparente rischio di pioggia, molte festività antiche sono state cronometrate per il periodo di luna piena, in parte a fini esoterici, perché rappresentava la fruizione del mese, ma soprattutto per scopi pratici, perché era, naturalmente, il momento maggior illuminazione durante la notte.
Ad esempio, la Pasqua ebraica si celebra con la Luna piena, e la Pasqua cristiana (che fissa la data della festività più tardi) si verifica la prima Domenica dopo la prima luna piena dopo il ritorno del Sole all’equinozio di primavera – ritardata fino alla Domenica, il giorno del Sole, dal momento che la Pasqua è intrinsecamente connessa alla resurrezione del Sole in quanto riacquista la sua forza in primavera. [7]

L’aspetto della Luna piena al momento della prossimità del passaggio del Sole degli equinozi può essere particolarmente impressionante, per le sue dimensioni e l’illuminazione d’oro.
La Luna piena più vicina all’equinozio di settembre è conosciuta come la ‘Harvest Moon’, perché sembra grande e luminosa in prima serata per diverse notti di fila, dando agli agricoltori prezioso tempo per raccogliere i loro raccolti.

Anche se molti miti si riferiscono alla Luna come influenza femminile, alcune civiltà antiche considerano la Luna una divinità maschile, il cui ruolo era quello di strutturare la società come un misuratore e registratore di tempo.
Folklore continua a parlare di ‘Man in the Moon’, che viene spesso descritto come portare un fascio di ramoscelli o di un secchio e che è generalmente segnalato per essere un ladro o vagabondo, trasportato la Luna in punizione per qualche criminale o immorale attività.
Il folklore comune sostiene che era un mendicante, la cui colpa è stata quella di raccogliere legna da ardere di Domenica, e la cui punizione era quindi di vivere un perpetuo ‘Lunedi’ sulla Luna. [8]

La maggior parte delle culture hanno riconosciuto le immagini della Luna e hanno le loro fiabe da raccontare.
Una leggenda affascinante cinese parla di un uomo nella luna, che assicura il destino degli innamorati unendoli con un invisibile, cordone di seta, legata intorno alla vita.
Nel momento in cui sono destinati a incontrarsi e innamorarsi, unisce le due corde.
Gli astrologi possono sorridere al pensiero, eppure continuano a sostenere che la cosa migliore in una sinastria tra le carte degli amanti è quello di trovare le loro rispettive Lune in aspetto armonico.

“Sulla Luna, tutte le stelle circolano intorno a te in 28 giorni anziché in 24 ore e il Sole si muove intorno a te nello stesso modo.
Eppure la Terra rimane proprio nello stesso punto.
Ricordo di aver pensato, se l’uomo antico era nato sulla Luna avrebbe avuto molta più difficoltà per capire ciò che stava succedendo, perché le cose sarebbe state lente, ma mi sentivo abbastanza sicuro che le culture antiche avrebbero adorato la terra pensando che fosse un grande occhio, perché variegata di blu a bianco e si poteva scorgere qualche movimento lassù che effettivamente aveva l’aspetto di un occhio colorato.
Senza dubbio avrebbero pensato che c’era un dio lassù a guardarli. Ma non si può sapere se ci avrebbero sacrificato delle vergini a quella cosa.”
– Al Bean, Membro del gruppo, Apollo 12

 

***


Note e referimenti:

1] Due studi separati, per un totale di oltre 20.000, anche registrazioni di inizio delle mestruazioni, ha mostrato picchi positivi in tutto il periodo della luna nuova.
Il libro del Dr. Supernature Lyall Watson fornisce una buona panoramica di molti altri esperimenti simili statistiche. (Pubblicato Hodder and Stoughton, London, 1971).

2] L’Almanacco lunare, R.E. Guiley, p.147

3] L’arte reale di Astrologia, Robert Eisler, p.145

4] Tetrabiblos, traduzione Arhat, p.14. Tolomeo non ha sistematicamente designato i pianeti o i segni di quattro umori, caldo, secco, freddo e umido, come hanno fatto gli autori successivi.
Mentre la maggior parte descrivono la Luna come freddo e umido, Tolomeo lo descrisse come: un po ‘di riscaldamento a causa della luce del sole.

5] ‘Periodo Lunare sinodale e Precipitazioni diffusa’, Science Magazine, numero 137: 748

6] L’Almanacco lunare

7] La formula precisa per determinare Pasqua è:
(1) Pasqua deve essere di Domenica.
(2) Questa Domenica deve seguire la luna piena pasquale (vedi sotto).
(3) La luna piena pasquale è la Luna piena che cade il prossimo, o segue il giorno dell’equinozio di primavera – 21 marzo.
Così la Pasqua non può mai avvenire prima del 22 marzo o entro il 25 aprile.

8] Luna Lore, Rev. T. Harve