Gli Inni e l’Orfismo

L’orfismo, un movimento intellettuale di stampo misterico-iniziatico, nato presumibilmente in grecia nel tra il 4 e il 2 secolo a.c. ,espone come manifesto del proprio pensiero una raccolti di Inni, che vengono però datatati dagli storici tra il 4 e il 6 secolo d.c, successivi comunque all’epoca alla caduta di Roma.

Sebbene gli appassionati e una branca minore di studiosi affermi la discendenza degli inni direttamente dai misteri eleusini, la metrica e la stesura fanno pensare a influenze “semitiche” per similitudini alle forme dei salmi del vecchio testamento, infatti è stato proprio la grecia la meta di incontri spirituali tra l’ebraismo antico e il primo cristianesimo .

Tra gli inni spicca, un “profumo” dedicato ad Artemide.

Inno orfico ad Artemide

 profumo di Artemide
polvere d’incenso

Ascoltami, o regina, figlia dai molti nomi di Zeus,
Titana, Bromia, di gran nome, arciera, augusta,
a tutti visibile, dea che porti la fiaccola, Dictinna, protettrice del parto,
soccorritrice nelle doglie e non iniziata alle doglie,
sciogli le cinture, ami infondere delirio, cacciatrice, sciogli gli affanni,
dalla corsa veloce, saettatrice, amante della caccia, vaghi di notte,
celebrata, affabile, scioglitrice, d’aspetto maschile,
Orthia, acceleri i parti, demone che nutri i figli dei mortali,
selvaggia, ctonia, uccidi le fiere, dal destino felice,
che occupi i boschi dei monti, ferisci i cervi, augusta,
signora, di tutto sovrana, bel germoglio, sei sempre,
silvestre, protettrice dei cani, Cidonia, dalle forme cangianti:
vieni, dea salvatrice, cara, con tutti gli iniziati
affabile, portando dalla terra bei frutti
e l’amabile Pace e Salute dalle belle chiome;
manda invece alle sommità dei monti malattie e dolori.

 

torna alle cronache di diana

0