Il Sei di Coppe raffigura sei calici, con al loro interno, fiori bianchi a cinque punte. Un bambino sembra annusare un fiore, ed offre questo calice colmo, ad un altro bambino. Il bambino più piccolo simboleggia il passato, mentre il più grande simboleggia il futuro. Essi condividono vecchi piaceri con molta nostalgia. Sullo sfondo, si vede una persona adulta allontanarsi, a simboleggiare le nostre preoccupazioni, che vengono allontanate e rinchiuse nella torretta. La casa simboleggia il comfort e la sicurezza, ma il giardino arido, simboleggia i bei tempi del passato. In questa scena, tutto è di colore giallo brillante, indicatore di grande felicità.

sei di coppe

Parole chiave

* Piaceri quotidiani

* Semplicità

* Ricordi

* Desideri realizzati

* Armonia

AL ROVESCIO: attaccamento al passato, ingenuità, irrealismo.

Descrizione della Carta:

Questa carta rappresenta una gioia semplice e pura, che nasce dall’apprezzamento dei piccoli piaceri della vita.

Vi è un senso di equilibrio e di armonia, di soddisfazione meritata.

La gentilezza tra le persone, la dolcezza e l’affetto sono i temi chiave di questo Arcano. Se vogliamo seguire i suoi consigli dobbiamo prestare particolare attenzione a come trattiamo gli altri, cercando di farli stare bene e suscitare in loro sentimenti positivi.

Inoltre, è importante capire che i semi positivi gettati nel passato sono alla base delle nostre attuali realizzazioni.

significato del sei di coppe

Il Sei di Coppe è una carta d’infanzia, di nostalgia, di felicità ingenua, e di generosità. Si vuole tornare ai bei ricordi del passato, da bambino, adolescente o adulto. Spesso, però, questi ricordi sono davvero una cosa del passato e riflettono aspetti della vostra vita che da allora sono scomparsi. Si può riconoscere, che l’unico modo per collegarsi a questa felicità, è quello di rifugiarsi nel passato, dove sarà possibile ripensare ai ricordi belli e felici, invece di affrontare le sfide attuali. Questo va bene se si sta semplicemente ricordando il passato, ma è importante vivere nel presente, e accettare la situazione attuale, piuttosto che vivere sempre in quello che è stato.

Spesso, non vi è nulla di sbagliato nel rivolgere lo sguardo ai bei tempi passati per essere ispirati quando le cose non vanno per il meglio. Nel bel mezzo di un cambiamento e di una crisi, il Sei di Coppe, suggerisce che guardando indietro a ciò che avete sopportato, è un buon modo per accertarvi che, qualsiasi prova possa interessarvi, riuscirete a superarla, come avete affrontato e risolto quelle del passato.
Dopo le perdite e le rinunce, come quelle avute dal Cinque, il Sei di Coppe suggerisce, che avete bisogno di prendervi del tempo per guarire, guardando indietro al passato, osservando e considerando tutto il positivo che avete ottenuto da esso. Durante questo periodo di riflessione, non vi è alcuna necessità di concentrarsi sul negativo. Invece, portate tutta l’energia positiva del passato nel vostro presente e il vostro futuro. Le coppe che erano cadute sono nuovamente in piedi e colme di fiori che sbocciano, che non possono rovesciarsi e fluire via come l’acqua. Ora che avete guardato indietro, e imparato dai ricordi passati, la strada da seguire sarà più chiara e illuminata.

Il Sei di Coppe può anche rappresentare un ritorno ad un ambiente familiare o ad un luogo d’infanzia. Si può tornare alla propria città natale, a casa dei propri genitori, alla propria scuola o addirittura all’asilo. Potremmo andare ad una festa ed incontrare vecchi compagni di scuola o d’infanzia. Una fidanzata adolescente o un’amante del passato, potranno ripresentarsi. Concedetevi positivi, nostalgici ricordi d’infanzia, e rimpatriate con amici e familiari. Se è possibile, trascorrete del tempo con le persone più giovani.

Il Sei di Coppe può anche rappresentare il nostro bambino interiore e suggerisce la necessità di sperimentare, nuovamente, il lato infantile. Il “bambino” che e’ ancora vivo dentro di noi, necessita di cure. Le persone con problemi persistenti come la tossicodipendenza, la depressione, i rapporti difficili e insoddisfazione cronica, possono trasformare la loro vita lavorando con, o sulla loro parte infantile, trovando nuova gioia ed energia nel vivere. La fonte dei problemi, potrebbe trovarsi in eventi passati, trasportati e attivati nel presente.

Siamo fatti di tante parti, e dentro di noi abbiamo ancora il piccolo bambino e adolescente che siamo stati, con tutte le sue esperienze e sensazioni. Questo può portare il bambino interiore ad avere forti reazioni di fronte a certe esperienze, situazioni e sentimenti nel presente, sulla base delle esperienze del passato. Lavorare con il nostro bambino interiore e conoscere da dove questi sentimenti provengono, può cambiare la situazione, e migliorare le nostre scelte in modo miracoloso. Quando siamo giocosi, spontanei, creativi, intuitivi e ci arrendiamo al sé spirituale, il nostro genuino autentico Sé, che conosciamo in profondità dentro di noi, il nostro vero “Io” viene accolto e incoraggiato ad essere presente.

Il Sei di Coppe può anche fare riferimento a bambini nella vostra vita. Può indicare una gravidanza, la nascita o l’adozione, a seconda delle altre Carte presenti nella lettura. In alternativa, può indicare che trascorreremo più tempo con i figli piccoli, giocando, ridendo e imparando insieme. I bambini hanno un ruolo significativo nella vostra vita attuale, e possono essere di grande aiuto. Quando questa carta è presente, i bambini sono buoni modelli da seguire. Vedono il mondo come un luogo completamente perfetto, ed i loro cuori sono aperti nello sperimentare la miriade di piaceri, del mondo che li circonda.

Il Sei di Coppe irradia un’aura di gioia, perché rappresenta il passato con tutti i suoi ricordi, il presente con tutti i suoi doni, e il futuro con tutte le sue meravigliose opportunità. Il Sei di Coppe può così segnalare un dono dato o ricevuto, o qualche altro gesto simile. Si può essere ispirati ad agire gentilmente o con carità, o facendo una buona azione per un’altra persona. Si è più aperti alla condivisione di ciò che si ha e più predisposti alle buone azioni.

Al Rovescio:

il Sei di Coppe al Rovescio, può indicare che si è aggrappati al passato. Ci possono essere problemi nel proprio passato che ancora, non sono stati completamente elaborati. E’ importante esplorare i ricordi del passato, ma non farsi bloccare da essi. Le idee, che avete appreso allora, possono minare i vostri progressi. Quindi usate il passato come guida per il futuro, concentrandovi a vivere nel presente.

Il Sei di Coppe al Diritto è una Carta di nostalgia, amore filiale, di generosità, e di una spensierata visione della vita. Al Rovescio, suggerisce che si può avere avuto idee irrealisticamente positive, su una particolare fase della vita, basata su sogni e ideali di quando si era più giovani. Ad esempio, si può essere sposati con figli da molti anni, e di colpo rendersi conto di avere altri obiettivi in mente. Oppure si può essere delusi, raggiunta una determinata età, di non avere ancora raggiunto e realizzato i sogni nel cassetto.

Il Sei di Coppe al Rovescio, può indicare problemi di fertilità o problemi con la gestazione. Se si hanno già figli, ci possono essere problemi disciplinari, che si sta tentando di tenere sotto controllo.

A volte, il Sei di Coppe al Rovescio, può indicare maltrattamenti o abusi sessuali subiti da giovani. Forse state cercando di liberarvi da questi ricordi dolorosi. In alternativa, può indicare che siete a contatto con altri che hanno brutti ricordi repressi della loro infanzia e che hanno bisogno del vostro sostegno.


torna all’indice degli arcani minori