Associato all’elemento dell’acqua, che ricorre nelle varie rappresentazioni, il seme delle Coppe ha interpretazioni molto variabili e spesso viene fortemente legato al soggetto della lettura, essendo tra tutti i semi quello simbolicamente più vicino alla sfera personale.
Connesso con la sfera emotiva e sentimentale, è simbolicamente correlato all’ amore, alle relazioni e al ruolo delle emozioni nella vita di una persona, nonché ai concetti di creatività, romanticismo e immaginazione.

 

 

asso di coppe
asso di coppe del mazzo di tarocchi rider waite

Significato del seme di coppe

La coppa è simbolo di fertilità, di abbondanza e di tutto ciò che ne deriva: gioia, soddisfazione, benessere, è il vaso della vita. L’influenza dell’elemento Acqua su questo seme, ne rafforza il simbolismo e il potere profetico. In analogia con il corrispondente seme di cuori delle carte da gioco, le coppe si riferiscono al mondo dei sentimenti e delle emozioni, possono rappresentare anche i ricordi, le memorie, le persone del passato, vengono collegate anche agli artisti e alle persone creative , ai soggetti romantici e sentimentali , segnalano i piaceri , le passioni , gli interessi umanitari. Spesso, queste carte fanno luce su situazioni interiori, complicate dal poco amore verso se stessi.Le figure rappresentate dal seme di coppe, hanno caratteristiche emotive accentuate, in positivo e in negativo: Sono connesse al proprio Sè emotivo, traggono energia da ciò che sentono.

La serie di Coppe esercita, da un punto di vista generale, la sua influenza sui sentimenti, l’amore e la creatività. L’influenza dell’elemento Acqua sulle Coppe ne rafforza l’emblematicità e il potere profetico.

Il seme di coppe nei tarocchi simboleggia la donna, in quanto ricorda l’utero, il seno; in più rimanda al simbolo dell’Acqua. Per ciò, una predominanza del seme di coppe, simboleggia ciò che è stato citato prima.

Questo elemento viene rappresentato come un triangolo con la punta rivolta verso il basso. Il pianeta dell’acqua è la luna. Ricorda la vita, purificazione, rigenerazione, fertilità e fecondità.

Tendenzialmente il seme coppe si collega alle lettere HEH (emanazione dell’energia della forma); dal nome divino ebraico, ai sacerdoti, artisti, intellettuali. Le coppe simboleggiano la primavera piovosa e, nelle relazioni astrologiche Luna, Venere e Nettuno.

Le carte di Coppe descrivono i membri della famiglia, amici e amanti. Se escono al rovescio si riferiscono all’incapacità di esprimere i propri sentimenti e rifiuto delle persone più vicine.

associazioni

Pianeti: Luna, Venere e Nettuno

Segni zodiacali: Cancro, Scorpione e Pesci.

panoramica sulla carte del seme di coppe

– Asso di Coppe –
Questa carta rappresenta il Graal, la Sacra Coppa da cui proviene la Rigenerazione Spirituale. Dal punto di vista simbolico, la coppa con il coperchio sono naturalmente gli elementi più significativi: la coppa vera e propria rappresenta il piano della materia e della realtà quotidiana, mentre il coperchio simboleggia il livello superiore, il piano del sublime, che si identifica con la dimensione trascendentale.

L’Asso di Coppe è direttamente associato con l’amore, l’affetto, l’abbondanza e la fertilità. È un simbolo di grande protezione, poiché rivela che una potente forza spirituale è all’opera.

– Due di Coppe –
In questa carta vediamo  raffigurate due coppe leggermente più piccole dell’Asso, di eguale dimensione e perfettamente simmetriche: per il loro parallelismo e la loro disposizione, possiedono un notevole potere esoterico e divinatorio. Il Due di Coppe può rappresentare un Incontro che si svolge sotto l’influsso dell’amore o dell’amicizia: è simbolo della dualità degli oggetti e, al tempo stesso, delle esperienze comuni delle persone. A volte questa carta viene considerata come il simbolo del pensiero e della lucidità razionale, simboleggia la trasmutazione delle passioni verso l’alto grazie alla saggezza.

– Tre di Coppe –
Il numero tre è messo in relazione con il ciclo eterno e immutabile della natura: nascita, maturità e morte. La simbologia di questo Arcano minore è in special modo correlata alla completezza, alla perfezione: rappresenta un momento di festa e celebrazione, un momento in cui si esprime pienamente la gioia di vivere. E’ sempre una carta positiva: esprime la soluzione di un problema, sollievo e appagamento.

– Quattro di Coppe –
Questa carta è rappresentata da quattro coppe, la cui collocazione è perfettamente simmetrica: le due coppe collocate nella parte superiore della carta, simboleggiano l’equilibrio di forze del piano psichico, mentre la coppia disposta nella parte inferiore, rappresenta l’equilibrio delle forze del piano materiale. Il numero 4, simbolo di  maturazione e stabilità, in analogia con la figura del quadrato che lo rappresenta, allude a tutto ciò che è solido e compiuto, ma limitato dalla sua stessa rigidità. Questa perfezione armonica può essere reale, ma a volte solo apparente: l’animo umano spesso avverte il bisogno di novità, di trovare qualcosa che riporti un vero entusiasmo per la vita. In questo sesno la carta può esprimere insoddisfazione e una mancata disposizione ad apprezzare veramente ciò che si ha.

– Cinque di Coppe –
Il numero 5, prima delle regole dettate dalla numerologia della scuola pitagorica, era considerato profondamente infausto. La carta indica un periodo in cui bisogna ponderare bene ogni azione,  perchè il nuovo non è detto che sia sempre positivo. Il consultante è al centro di una situazione, di discussioni familiari: i suoi progetti si realizzeranno, ma superando prove difficili, spesso dolorose. Amarezza, rimpianto, tristezza sono le emozioni principali espresse dalla carta. La delusione spesso si accompagna all’amarezza, la perdita e l’insoddisfazione, sono una condizione essenziale per la pienezza della realizzazione. In campo affettivo e lavorativo, il consultante sta cercando nuove forme di appagamento: come la coppa centrale della figura, deve fare una scelta che comunque ha valide alternative.

– Sei di Coppe –
Questa carta rappresenta e simboleggia fondamentalmente gli aspetti pragmatici e concreti della vita, fa sempre riferimento alla quotidianità, alle piccole cose, ai dettagli. La maggioranza dei cartomanti, pone il Sei di Coppe in relazione con la memoria, qualunque cosa, persona, evento si riferisce a questa carta, appartiene al passato. E’ una carta neutra, che ha poco effetto sulle circostanti, se non quello di determinare la collocazione temporale lontana.

– Sette di Coppe –
E’ una carta molto positiva, indica una conquista e una conclusione favorevole, poichè il 7 è il numero del ciclo completo: promette soluzioni e soddisfazioni in tutti i campi, specie in quello affettivo. Il sette di Coppe infatti, si riferisce alle influenze astrali o psichiche di Venere, ispiratrice dell’arte e dell’amore, del trionfo delle imprese e delle idee creatrici. Si rivela particolarmente attivo nella sfera mentale ed emozionale, dove si riferisce all’arte e alla fantasia.

– Otto di Coppe –
Questo Arcano è molto fluido, sensibilissimo e facilmente condizionabile dalla presenza delle carte vicine. Costruita sul simbolismo statico e duplice del numero 8, ha un equilibrio sostanzialmente buono, ma che non esclude, a breve, la formazione di una situazione difficile. Può segnalare problemi nella sfera sessuale, soprattutto se riferita a una donna, ma anche frigidità o un eccessivo pudore.

– Nove di Coppe –
Questa carta rappresenta la tendenza a vivere felicemente ed armoniosamente, rifiutando al contempo il caos ed il disordine. Affettivamente esprime un rapporto stabile, duraturo nel tempo, fra due persone che fanno di tutto per rendere il rapporto armonioso e costruttivo. La disposizione stessa delle coppe, che appaiono raggruppate in tre triadi uguali, sono cariche di emblematicità. Ognuna delle coppe che si trovano al centro delle triadi, rappresenta la sintesi delle caratteristiche delle altre: infatti è per questo motivo che la carta del Nove di Coppe rappresenta l’armonia e l’unità degli opposti. Le coppe laterali simboleggiano i cambiamenti che interessano la vita del consultante, mentre quelle centrali indicano l’immobilismo e il conformismo, ovvero l’opposizione a qualunque trasformazione.

– Dieci di Coppe – 
E’ considerata una carta rappresentativa dei successi e dei traguardi che una persona consegue e raggiunge nel corso della vita. Dall’ unione di un seme attivo,e in genere positivo, con un numero di realizzazione, nasce un arcano molto forte, molto favorevole se dritto, ma altrettanto negativo e distruttivo, se capovolto. Il vero successo, ci insegna questa carta, proviene dal creare legami durevoli con le persone attorno a noi, condividendo emozioni ed esperienze di vita. È un Arcano che riguarda gli affetti familiari, i parenti, i conoscenti e gli amici in generale. Segnala anche genialità, ottime capacità professionali, soddisfazioni, fortuna, riuscita negli affari.

le carte di corte

– Fante di Coppe –
Nella carta è raffigurato un giovane snello, pieno di vita e di idee per il futuro. Si intuisce a prima vista che è ricco di fantasia, creativo e sensibile, capace di ascoltare con tatto e sensibilità. La sua energia risiede nel cuore più che nella testa. Sul capo ha una corona di rose e di fiori intrecciati, che simboleggiano il fascino della vita ai suoi albori. Questo arcano può anche riferirsi ad un amico leale, un collaboratore pieno di buona volontà, anche se alle prime armi e non investito di poteri esecutivi.

– Cavaliere di Coppe –
E’ il messaggero di una buona notizia, di una gradita sorpresa. Il Cavallo, che appare in primo piano nella sua maestosità, rappresenta la forza fisica e, in senso generale, il momento favorevole che il consultante attraversa insieme alla possibilità di eventi positivi. La vera forza di questo Cavaliere consiste nell’essere in contatto col suo cuore e i suoi sentimenti. La carta rivela sempre situazioni in movimento, fluide e dinamiche, ma ben orientate e costruttive.

– Regina di Coppe –
Questa carta rappresenta la Donna nel suo pieno significato simbolico di Madre-Terra-Acqua-Fecondità; lo yin, il femminile, complementare dello yang maschile, la compagna e consorte del Re. Si tratta di una donna accattivante, fantasiosa e intraprendente, che si distingue per la sua forza di carattere e per la sicurezza in se stessa. La corona che graziosamente regge sul capo, simboleggia l’influenza dell’universale sul particolare, mentre la coppa che regge in mano, rappresenta la vastità del mondo dell’occulto. La sua modalità di rapportarsi al mondo e agli altri, è attraverso i sentimenti. La sua presenza è avvolgente: è capace di consolare, ascoltare e sanare le ferite del cuore. E’ la più femminile fra tutte le Regine. Tra i suoi doni, c’è il potere di guarire, che si manifesta attraverso la capacità di assorbire le energie negative per poi trasformarle. A volte la carta rappresenta anche una veggente o una medium, capace di ricevere messaggi da altre dimensioni.

– Re di Coppe –
Nella carta il Re di Coppe viene rappresentato da un uomo robusto con la barba lucente e curata. Il favorevole seme di coppe è legato ad un personaggio altrettanto benevolo: emerge un individuo maturo e realizzato, stabile nelle relazioni e nel comportamento. La sua grande capacità è quella di entrare in sintonia con l’animo umano e capirlo: il suo è un carisma che affascina e conquista. Sincero e onesto, le persone si confidano facilmente con lui, la sua compassione per gli altri e la devozione verso gli ideali in cui crede, gli assicurano grande capacità di mediatore e armonizzatore delle varie situazioni.


SEME DI COPPE
Asso Due Tre Quattro Cinque Sei Sette Otto Nove Dieci
Fante Cavaliere Regina Re


 

la Teogonia