Iconograficamente la figura della strega evoca una vecchia figura femminile che mesce pozioni e riscalda orrido bitume nel proprio paiolo magico, attraverso il quale è in grado anche di creare malefiche ricette per incatenare il cuore e l’anima (e anche la gola!) dei poveri uomini sventurati che osano avventurarsi nelle sue mense…
o di miracolosi elisir afrodisiaci che però poi trasformano i poveretti in caproni ai servigi della vecchia..

vividi esempi rimangono nella famosa mela avvelenata, o nelle casa di dolci per attrarre bambini… e molti altri esempi sopravvivono nelle superstizioni folk di popoli di tutta europa…

ricettario di cucina
le dita delle streghe

ricettario di cucina


 

torna all’indice del ricettario delle streghe