Nota: prima di imparare la fonologia greca antica consiglio a chi è interessato nell’approfondimento della lingua, di imparare bene l’alfabeto prima di addentrarsi nella pronuncia.

esercizio:

per memorizzare l’alfabeto consiglio di prendere un quaderno riempire una pagina con “alfa”,la successiva con “beta” ecc. fino a riempire tutto il quaderno con l’alfabeto. Per rendere il lavoro meno noioso consiglio di dividere l’alfabeto in due parti,una che va dall’alfa alla mu e l’altra dalla nu all’omega.

fonologia greca
discussione nell’ Agorà Di Atene

Fonologia Greca: pronuncia delle lettere

γ: il suo suono è sempre gutturale anche quando è seguito dalle vocali ε,η,ι.

γένος “stirpe” si pronuncia ghénos
γίγας “gigante” si pronuncia ghìgas

anche nei gruppi γν- e γλ- il suono si mantiene sempre gutturale.

γίγνομαι “divento” si pronuncia ghìgnomai
γλῶσσα “lingua” si pronuncia glòssa

quando precede un’altra gutturale come κ,γ,χ,ξ si nasalizza e si pronuncia come la n italiana di anca, angolo

ἀγγέλλω “annuncio” si pronuncia anghélo
τυγχάνω “incontro” si pronuncia tünchàno
Σφίγξ “Sfinge” si pronuncia Sfinx

.ζ: il suono è dolce e in origine era sd come in sdentato,in epoca postclassica dz come in razzo e nella tarda koinè s sonora come rosa. Ad ogni modo noi la pronunceremo come le parole zaino,zizzania,zero.

.ϑ: si pronuncia come th (t seguito da aspirazione) come thing,nella tarda koinè diventerà un suono sordo come l’inglese path ma noi seguiremo la pronuncia classica del th aspirato.

.κ: il suono è sempre gutturale,anche quando è seguito dalle vocali ε,η,ι.

κεφαλή “testa” si pronuncia chefalé
κίνημα “movimento” si pronuncia chìnema

.σ: sempre sorda come in sasso ed è usata a inizio e in corpo di parola,mentre ς a fine parola.

πᾶσα “tutta” si pronuncia pàsa
ληός “popolo,esercito” si pronuncia leòs

.υ: si pronuncia come la ü francese,il dittongo ου si pronuncia come la vocale italiana u,nella tarda koiné sarà pronunciata come i.

λύω “sciolgo” si pronuncia lüo

.φ: è una consonante labiale aspirata,la trascrizione latina è ph,quindi si pronuncia come una p aspirata.

.χ: questa è una consonante gutturale aspirata,la trascrizione latina è infatti ch e si pronuncia come il ch tedesco o la c toscana.


Nota:
questa non è la fonologia greca antica,ma una pronuncia convenzionale che è più vicina a quella Attica di quella Bizantina.
Questa pronuncia,adottata in tutte le scuole europee, è definita erasmianaetacismo in quanto fu Erasmo di Rotterdam,nel 1528,nel suo trattato Dialogus de recta Latini Graecique sermonis pronunciationa propugnare questo tipo di pronuncia.
La pronuncia bizantina,introdotta appunto dai dotti bizantini,è detta iotacismo poiché la pronuncia delle vocali η,ι,υ,ῃ ed dei dittonghi ει,οι,υι è i.
In alternativa questa pronuncia è nota anche come reuchlinianad all’umanista tedesco Giovanni Reuchlin che per primo sostenne questo tipo di pronuncia.


torna all’indice del greco antico


riferimenti sitografici:

0