nell’articolo introduttivo dedicato all’arte dell’oniromanzia l’arte dell’interpretazione dei sogni“, viene fatta una breve introduzione sull’importanza che sogni rivestono all’interno del nostro quotidiano, in questo articolo invece, entrerò più nel dettaglio su come intepretare i sogni.

come interpretare i sogni

i sogni

i sogni non solo rappresentano, un attività intensa e di elaborazione profonda del vissuto da parte della nostre psiche, ma rappresentano un vero e proprio ponte tra il mondo materiale del quotidiano e i mondi superiori dello spirito; per questo sacerdoti, sciamani,  scienziati e psicologi tut’oggi continuano il loro lavoro sull’interpretazione dei sogni.

i sogni più ricorrenti

gli scienziati hanno individuato una casistica di sogni ricorrenti, dove spesso sono animali o persone (non necessariamente a noi collegati) a ricorrere; tuttavia come può ben stupire la maggior parte di noi sogna paesaggi o città, oppure semplici costruzioni, tra le costruzioni più ricorrenti abbiamo grattacieli, templi e chiese, mentre tra i paesaggi quelli che spiccano sono le salite o i picchi montuosi, questo è dovuto dalla natura escatologica ed intriseca del sogno: collegare la realtà terrena con la realtà spirituale, e per questo montagne,torri, grattacieli, o templi costituiscono il ponte o l’intermediario naturale tra cielo e terra.

quando interpretare un sogno ?

questa domanda è il fulcro centrale del lavoro sull’interpratazione del sogno, e la risposta potrebbe non essere del tutto scontata, ovvero : Sempre!

tuttavia se il sogno non riveste una componte specifica per il sognatore, oppure risulta essere di scarso interesse, potrebbe essere superfluo perdere tempo nell’intepretare il sogno; mentre nel caso il sogno sia ricorrente o emotivamente coinvolgente (sia che sia incubo o sogno), varrebbe la pensa spendersi per comprendere meglio il significato liminale del sogno.

come intepretare i sogni ?

1 ricordare i sogni

il primo passo importante di come intepretare i sogni, consiste appunto nel ricordare il sogno, sia ricordare lo svolgimento generale del sogno sia i dettagli, per questo motivo è utile un diario in cui trascrivere puntualmente i sogni.

2 divinazione, monito, speranza o cosa?

questo è il passaggio più importante: bisogna con assolutà onestà intellettuale cercare di capire se il sogno tratta di una ri-elaborazione del vissuto (o di un trauma) , tanto da interprentarne le speranze o se effettivamente si tratta di un messaggio…

nel primo caso è facile distinguere se si tratta di rielaborazione: nel sogno riappare il vissuto del trauma in maniera piuttosto evidente, mentre nel caso il trauma fosse accompagnato da simboli o colori, o altro potrebbe celarsi un messaggio relativo al trauma stesso legato al fine del superamento e accettazione della realtà.

nel caso nel sogno si accompagnassero simboli non appartenenti al nostro vissuto, come ad esempio dei tarocchi, e il significato del tarocco coincidesse con il significato effetivo della carta (anche non conoscendola), e in un secondo sogno apparisse una scena “vissuta” coincidente per significati ai simboli apparsi, si tratta di un monito/forma divinatoria evidente.

3 la sensibilità e l’iniziazione

la sensibilità, pur potendo essere allenata, fa parte della natura intrinseca del sognatore (o dell’intepretatore) ed è uno strumento determinate per poter interpretare o divinare attraverso il sogno, in alcuni casi soggetti con questa abilità latente potrebbero manifestarla a seguito di un’iniziazione, di un trama violento e particolare, o addirittura a seguito di eclissi.

in ogni caso per aver maggior certezza, controllare le posizioni della vera lilith, di luna, mercurio, nettuno e plutone sul proprio tema natale potrebbe essere un maggior elemento discriminate per assicurasi di essere dotati di particolari abilità.

per aiutare ad affinare questa abilità nella pagina: “l’arte dell’interpretazione dei sogni” ho aggiunto una lista di possibili intepretazioni.

0