Sparta, città di indomiti e leggendari guerrieri, tra i suoi culti due coppie di gemelli ispirano il vigore di questa città : Castore e Polluce, Apollo e Artemide, tra tutti spicca il culto di Artemide con ben sei culti ad essa dedicati.

leonida alle termopili

Artemide e Sparta in Laconia

La regione dell’antica grecia Lecedaemonia,Lakedaimonia, o Laconia secondo la tradizone storica prende il nome da Lacedemon, nome segreto ed antico di Sparta(capitale della regione), oppure nome del fondatore di Sparta figlio di Zeus.
Tuttavia il nome potrebbe far pensare anche alla conformazione geografica della regione che con il suo golfo o doppia penisola, sembra disegnare i confini di un lago all’interno del mare, da qui interpretabile anche come “terra del lago”, o addirittura “terra della dama del lago”, questo probabilmente per la presenza di antichi culti degli Arcadi (dedicata in questa regione ad Apollo ed Artemide) presenti prima dell’invasione dei Dori e della successiva fondazione di Sparta.

Areopolis
Areopolis
laconia
laconia

(i culti di artemide in arcadia)

Artemide e Sparta: la Dama del Lago

Secondo Strabo, nel suo libro geografia, in un’antica terra della Laconia, Limnai (limne), confinata al confine tra Laconia e Messenia esisteva un piccolo santuario dedicato ad Artemide, dove Messeni e Laconi si recavano per condurre assemblee (panêgurin) e trattative oltre che onorare la Dea.
Secondo le fonti storiche i Messeni peccarono di superbia e tracontanza (il topos dell’Hibrys) oltraggiando le vergini sacerdotesse, che si erano recate al santuario a offrire doni e oferte in sacrificio.
Secondo le cronache i Messeni si rifiutarono di rendere soddisfazione per il torto recato causando lo sdegno tra le fanciulle, questa serie di incresciosi eventi portò alla guerra tra Spartani e Messeni.
A seguito di questi eventi il tempio di Artemide a sparta fu battezzato “Limnaion” (Limneo), in onore delle sacerdotesse di artemide (Limnaion significa anche “del Lago / lacustre”).

tuttavia è bene ricordare che gli abitanti della terza tribù che abitavano sparta erano detti Limnati, siccome abitavano nella prossimità di uno stagno, a cui fu eretto un tempio a Bacco, probabilmente il nome stesso della città deriva da questo stagno.

la dama del lago
la dama del lago nell’iconografia Arturiana

secondo Pausania esiste anche un tempio santuario ad  Artemide Issoria (del monte Issorio, un’altura di sparta) ben fortificato, e l’Artemide di questo santuario viene soppranominata Limnaia (la dama del lago).
Secondo Pausania, questà divinità non era Artemide, ma la Britomarti dei cretesi:
una delle compagne di caccia di Artemide che le teneva i cani al guinzaglio e con la sua inventiva creò le reti per cacciare.
Nella versione più comune, Britomarti è figlia di Zeus e di Carme ma esistono versioni dove la madre è Latona.
Artemide divinizzò Britomarti con il nome di Dictinna (collegata a dictyon=rete), ad Egina invece venne chiamata Afea perché scomparve, infine a Cefalonia era ricordata come Lafria.
Brite, invece, è un doppione della leggenda di Britomarti, Figlia di Ares fuggì da Minosse e, gettatasi in mare, fu salvata da una rete di pescatori.
L’oracolo, dopo lo scoppio di una epidemia di peste, rispose che per averne ragione, occorreva rendere onori divini a Diana Dittinna, l’Artemide della rete.

in onore di questa divinità a Sparta si tenevano delle feste: le Limnatidie o Limnatidia, in onore di Diana – Artemide protrettice dei pescatori, la figura di questa artemide era rappresentata con un gambero in testa e veniva chiamata Limnatide.

artemide issoria
uno dei due santuari di Artemide Issoria vicino a Karyopolis.

Artemide e Sparta: il Culto di Orthia

sempre secondo Pausania il Limnaion era sacro ad Artemide Orthia detta la “retta”, o detta anche “Lygodesma” legata al salice (la frusta di salice).

il Culto di Artemide Orthia era uno dei più importanti e antichi di tutta Sparta, probabilmente eriditato dalla Tauride, attraverso questo rito gli efebi adolescenti probabilmente potevano accedere alla società segreta della Krypteia
è possibile inoltre che la celebrazione di Orthia iniziasse e coincidesse nel periodo delle Gimnopedie che avevano luogo nell’agorà di Sparta, davanti alla estatue di Latona, Apollo e Artemide.
Inoltre degno di nota, Artemide Orthia è l’unica Artemide classica in cui si vede associata la Dea alla falce lunare.

gimnopedie
gimnopedie

(approfondimenti sul culto di Orthia)

Artemide e sparta: Gli altri culti

Pausania, Descrizione della Grecia 3. 11. 9 (diario di viaggio inglese C2nd AD):
“Sul loro mercato gli spartani hanno immagini di Apollo Pythaios, di Artemide e di Leto.”

Pausania, Descrizione della Grecia 3. 14. 6:
“Più lontano dal Corso [a Sparta] ha santuari dei Dioskouroi, dei Kharites, di Eilethyia, di Apollon Karneo e di Artemis Hegemone.”

il culto di Artemide Haegemone “signora del tutto”, è probabilmente collegato ai culti iniziatici di Despoina in Arcadia o ai culti di Artemide sulphurea.
Inoltreè l’unico possibile collegamento del mondo classico tra Hekate ed Artemide.

(approfondimenti su culto di Artemide Haegemone)

“La storia di Artemide Knagia [adorata a Sparta, Lakedaimonia] è la seguente: Knageus, dicono, fosse un nativo che si unì ai Dioskouroi nella loro spedizione contro Aphidna.
lo schiavo dei Kretani possedeva un santuario di Artemide, ma nel corso del tempo fuggì in compagnia della  sacerdotessa, che portò con sé l’icona, per questo battezzarono Artemide Knagia.”

Pausania, Descrizione della Grecia 3. 20. 5 (diario di viaggio inglese C2nd AD):
“Tra Taleton ed Euoras esiste, un posto che chiamano Therai (delle Bestie), dove dicono Leto dai Picchi di Taigeto.” [ Il resto del testo è mancante. Le montagne del Taigeto erano sacre per Artemide, quindi il mito della setta potrebbe essere stato collegato alla sua nascita.]

Pausania, Descrizione della Grecia 3. 10. 7:
“Karyai (alberi di noci) [in Lakedaimonia] e al santuario di Artemide. Per Karyai è una regione sacra per Artemis e Nymphai, e qui si trova allo scoperto un’immagine di Artemis Karyatis. Qui ogni anno le ragazze di Sparta tengono il coro-danze, e hanno una danza tradizionale nativa. “

Pausania, Descrizione della Grecia 3. 20. 7:
“Dereion [in Lakedaimonia], dove è un’immagine di Artemis Dereatis, e accanto è una sorgente che chiamano Anonos.”

Pausania, Descrizione della Grecia 3. 20. 9:
“Sulla strada [da Sparta ad Arkadia] è un … santuario di Artemis Mysia (di Mysia).”

Pausania, Descrizione della Grecia 3. 24. 9:
“Qui [vicino Hypsous, Lakedaimonia] è al Santuario di Asclepio e di Artemide Chiamato Daphnaia (del Lauro) by the Sea è al tempio di Artemide Diktynna su al Promontorio, -In Cui. onorano un festival annuale. ”

Pausania, Descrizione della Grecia 3. 18. 7:
“Le cose che vale la pena vedere in Amyklai [in Lakedaimonia] includono [una statua di un vincitore nel pentathlon … [accanto ad essa] ci sono anche treppiedi in bronzo.” Sotto il primo treppiede c’era un’immagine di Afrodite, e sotto il second an Artemide . . . Bathykles di Magnesia.

A Pyrrhikhos [-In Lakedaimonia] ,  Artemide è chiamato Astrateia e Apollo Amazonios, perché l’Amazzoni fermarono la loro avanzata  (stratiota) qui,: entrambi gli dei sono rappresentati da immagini in legno, che si dice siano state dedicate dalle donne di Thermodon “.

torna alle cronache di diana

 

 

 

0